Home Benessere Come combattere il dolore agli occhi con rimedi naturali

Come combattere il dolore agli occhi con rimedi naturali

Il dolore agli occhi è un disagio fisico che può costringere a interrompere qualsiasi attività. Scopriamo come gestire il dolore agli occhi con rimedi naturali!

Dolore oculare- foto idntimes.com

Non si tratta di accusare gli occhi stanchi, ma di percepire un dolore e fitte all’occhio che impediscono di continuare a guardare lo schermo del pc, leggere o guidare.

Dolore oculare: Cause

Cause del dolore- foto pixabay.com

Gli occhi sono organi sensibilissimi che possono essere interessati dal dolore al bulbo oculare e/o dal dolore orbitale, una differenziazione che dipende dalla zona in cui si manifesta il dolore.

Il dolore all’orbita oculare può interessare la superficie degli occhi a causa di contatto con corpi estranei, congiuntivite, irritazione da lenti a contatto e altre problematiche (es. lesioni, blefarite o abrasione corneale).

Il dolore orbitale, invece, coinvolge le parti interne dell’occhio (gonfio) e il dolore pulsante e lancinante è l’espressione di problemi più preoccupanti come glaucoma, lesioni profonde e altri.

Gli occhi stanchi e doranti possono essere accompagnati anche da altri sintomi: mal di testa, fotosensibilità, visione sfocata, dolore a collo e schiena e nausea. 

Per fortuna quando il dolore al bulbo oculare destro e/o sinistro è determinato da un problema di piccola entità è possibile gestire la situazione con trattamenti lievi e alcuni rimedi naturali.

Rimedi naturali contro il dolore agli occhi

Rimedi naturali- foto pixabay.com

I rimedi naturali possono aiutare a ridurre il dolore agli occhi, facilitare la guarigione e migliorare la salute della vista, specialmente quando dolore al bulbo oculare e mal di testa “vanno a braccetto”.

Aprire e chiudere gli occhi

Il dolore all’occhio provocato da un corpo estraneo può essere gestito con la ripetitiva apertura e chiusura degli occhi. Perché? L’esercizio promuove la lacrimazione e prova a rimuovere il corpo estraneo.

Se a questo si aggiunge che il movimento continuo stimola la circolazione sanguigna e riduce la stanchezza degli occhi allora è qualcosa che va provato assolutamente quando si tende a provare “dolore all’occhio quando lo tocco”.

Soluzione salina

Lavare gli occhi con una soluzione salina può aiutare a liberare gli occhi da un corpo estraneo o agenti patogeni ed eliminare anche il “dolore all’occhio quando lo chiudo”.

È sufficiente miscelare una tazza di acqua distillata e una punta di cucchiaino di sale, lasciare bollire la soluzione e farla raffreddarla prima di iniziare a lavare gli occhi più volte al giorno.

Impacchi freddi

Gli impacchi freddi possono dare sollievo agli occhi stanchi e doloranti, specialmente se la situazione è riconducibile a un’infezione oculare o una forma allergica e c’è “dolore agli occhi quando li giro”.

In questo è necessario immergere un fazzoletto di stoffa in acqua fredda, strizzarlo e posizionarlo sopra gli occhi per almeno 5 minuti.

In alternativa è possibile avvolgere alcuni cubetti di ghiaccio in un asciugamano di cotone e procedere con gli impacchi freddi per 5-10 minuti.

Impacchi caldi

Gli impacchi caldi possono alleviare anche il dolore agli occhi al risveglio provocato da blefarite (infiammazione del bordo ciliare della palpebra) o calazio (ostruzione degli orifizi o apertura delle ghiandole dell’olio nelle palpebre).

Ebbene un impacco caldo permette di liberare le zone ostruite, ridurre il dolore e accelerare il processo di guarigione.

Tutto quello che bisogna fare è immergere un panno morbido in acqua calda, eliminare l’eccesso di acqua e applicare l’impacco sopra le palpebre per almeno 1 minuto.

Massaggio

Quando il dolore agli occhi è provocato dall’utilizzo continuativo di dispositivi elettronici allora è possibile sfruttare il massaggio come rimedio naturale.

Non bisogna far altro che versare qualche goccia di olio EVO tiepido sui polpastrelli e massaggiare le palpebre e altra parti del viso (tempie e zigomi) per qualche secondo.

Palming

Anche la tecnica del palming risulta utile quando il dolore alla fronte e agli occhi è dovuto all’uso spropositato di computer e televisione.

Basta sedersi dritti, strofinare i palmi delle mani e posizionarli sulle palpebre chiuse senza fare troppa pressione per almeno 30 secondi.

Eufrasia

L’eufrasia è una pianta con proprietà antinfiammatorie e anticongestionanti che possono essere sfruttate anche per i problemi agli occhi.

In questo caso è possibile far bollire un cucchiaino di eufrasia in una tazza di acqua, lasciare raffreddare e filtrare la soluzione prima di usarla per lavare gli occhi diverse volte al giorno.

Acqua di rose

Da rimedio naturale di bellezza a rimedio casalingo contro il dolore oculare. L’acqua di rose allevia il dolore, riduce dolori e stanchezza e combatte vari tipi di infezioni agli occhi.

È sufficiente preparare l’acqua di rose, mescolare un paio di gocce in acqua distillata e usare la soluzione per sciacquare gli occhi. Anche questa volta più volte al giorno.

Argento colloidale

L’argento colloidale può essere sfruttato per eliminare batteri e virus che mettono a dura prova la vista e possono provocare l’infiammazione dell’occhio.

Sostanzialmente le particelle d’argento sospese in acqua delle gocce oculari attirano le cellule pericolose e favoriscono la loro eliminazione.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui