Home Benessere Come calmare la mastite con rimedi naturali

Come calmare la mastite con rimedi naturali

La mastite è un’infiammazione che interessa il tessuto mammario caratterizzata da ipersensibilità, dolore e arrossamento. Ma è possibile calmare la mastite con rimedi naturali? Scopriamolo insieme!

Mastite- foto windeln.ch

L’infiammazione del seno colpisce in larga misura le donne che stanno allattando ed è legato a un’infezione batterica legata allo Staphylococcus aureus, S. epidermidis e altri tipi di streptococchi.

Le ghiandole mammarie sono interessate da mastite rivelano un malessere generale, stati febbrili e sintomi molto simili a quelli del raffreddore.

In pratica quello che succede a livello mammario è un’ostruzione dei dotti lattiferi che favorisce la crescita batterica.

La gravità con cui si presenta la mastite non è un problema per il bambino, ma può portare a interrompere l’allattamento a causa del fastidio che provoca alla mamma.

Come calmare la mastite con rimedi naturali

Rimedi naturale contro la mastite- foto humormagazin.com

Circa venti mamme su cento si ritrovano faccia a faccia con il disagio della mastite durante la fase di allattamento.

L’infiammazione rappresenta una difficoltà impegnativa per la neo mamma che allatta, ma fortunatamente è possibile calmare la mastite con rimedi naturali allo scopo di non compromettere il momento in cui si crea il primo legame tra mamma e figlio.

I trattamenti naturali costruiscono una routine che aiuta a gestire la mastite e a coadiuvare i consigli del medico di fiducia.

Non resta che scoprire come calmare la mastite con rimedi naturali e tornare a occuparsi della così più bella al mondo: fare la mamma!.

Infuso di timo

Timo- foto staibene.it

Sembra proprio che gli impacchi a base di infuso di timo possano diventare strumenti terapeutici per ridurre l’infiammazione e la colonia batterica e per curare la mastite.

Di fatto, il rimedio naturale fa diminuire l’irritazione a livello dei capezzoli e lenisce la sensazione di dolore.

Tutto quello che bisogna fare è aggiungere un cucchiaio di timo in una tazza di acqua bollente, coprire e lasciare in infusione per 15-20 minuti prima di filtrarla, immergere un panno e applicare l’impacco per 20 minuti.

Infuso di rosmarino

Rosmarino- foto charliesfruitonline.com.au

Il rosmarino nasconde proprietà antisettiche ed emollienti estremamente preziose per ridurre l’ostruzione e trattare l’infezione al seno.

La preparazione dell’infuso (2 cucchiaini di rosmarino in una tazza di acqua bollente, infusione per 20 minuti e filtraggio) lascia spazio a un impacco da applicare per almeno 15 minuti sul seno e ripetere per un paio di volte al giorno.

Infuso di fieno greco

Fieno greco- foto fenixlife.it

Il fieno greco, grazie alle sue proprietà, agisce come un tonico che riduce le ragadi, il bruciore e gli altri sintomi riconducibili alla mastite.

In questo caso è sufficiente versare un cucchiaio di foglie secche di fieno greco in una tazza di acqua bollente, lasciarla riposare per 10 minuti, filtrare la bevanda, inumidire un panno nell’infuso e applicare l’impacco sul seno per 20 minuti (ripetendolo fino a due volte al giorno).

Maschera carota e miele

Miele- foto scattidigusto.it

Una maschera a base di carote e miele può contribuire a ridurre il bruciore e la sensibilità nelle mammelle dovute alla mastite. Tra l’altro il miele potrebbe aiutare a trattare le infezioni grazie al suo leggero effetto antibiotico.

Basta frullare una carota fino a ottenere un composto denso, versarlo in un recipiente e mescolare con 2 cucchiai di miele.

La maschera per uso esterno deve essere applicata sul seno e deve agire per 20 minuti prima di essere rimossa con acqua tiepida e ripetere l’applicazione massimo due volte al giorno.

Infuso di calendula

Calendula- foto buenasalud.net

La calendula è una pianta officinale con proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e cicatrizzanti che può contribuire a calmare il dolore al seno e a contrastare l’infezione alle ghiandole mammarie.

Tutto quello che bisogna fare è versare 2 cucchiai di fiori di calendula in una tazza di acqua bollente, coprire la bevanda, lasciare riposare per 10 minuti, filtrarla e immergere un panno pulito per creare un impacco la applicare per 20 minuti e ripetere per tre volte al giorno.

Infuso di malva

Malva- foto dna-solutions.it

I principi attivi che le foglie di malva rilasciano in un decotto possono aiutare a lenire il colore e diminuire l’infiammazione della mastite.

Le proprietà della malva si rivelano efficaci anche per migliorare la circolazione del tessuto mammario e per accelerare il recupero della neo mamma.

È sufficiente aggiungere 2 cucchiai di foglie di malva in una tazza di acqua, riscaldarla a fuoco lento per 5 minuti, coprire la bevanda e lasciare riposare prima di filtrare e inumidire un panno da strofinare sul seno.

A questo punto, l’impacco deve essere lasciato per 20 minuti e successivamente rimosso mentre la zona deve essere trattata con acqua tiepida e salviettina umida.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui