Home Benessere Come attenuare un bernoccolo con rimedi naturali

Come attenuare un bernoccolo con rimedi naturali

Una piccola botta o una caduta può causare dei piccoli traumi chiamati bernoccoli. Scopriamo come attenuare un bernoccolo con rimedi naturali!

Nella vita di tutti sarà capitato di cadere per terra o sbattere la testa a un mobile o un pensile, insomma piccoli incidenti che possono causare un bernoccolo.

Il tempo di riassorbimento di un bernoccolo varia da pochi giorni a qualche settimana, ma resta comunque l’espressione di una ferita.

In linea di massima, specialmente se riguarda i bambini, sarebbe meglio monitorare la situazione nei giorni successivi in modo da valutare la situazione.

Di fatto, essendo una ferita, il bernoccolo molle sulla fronte può nascondere un sanguinamento interno che potrebbe provocare danni anche gravi.

Ma allora, con un bernoccolo in testa, quando preoccuparsi? Se a seguito della botta si manifestano sintomi quali mal di testa, cambio di comportamento, sonnolenza, inappetenza o disturbi di linguaggio allora è indispensabile contattare il personale medico.

Come attenuare un bernoccolo con rimedi naturali

Il bernoccolo in testa nell’adulto e nel bambino si presenta come un gonfiore determinato dall’accumulo dei liquidi fuoriusciti dai vasi danneggiati dall’infortunio.

Al gonfiore può accompagnarsi anche un dolore lieve nell’area interessata e un livido localizzato intorno alla parte lesionata.

In linea di massima non si tratta di sapere il bernoccolo quanto dura, ma di velocizzare la guarigione nei casi lievi ricorrendo a qualche rimedio naturale semplice ed efficace.

È ora di scoprire come attenuare un bernoccolo con rimedi naturali e vedere scomparire il gonfiore e il dolore in poco tempo.

Impacco freddo

Un modo efficace per tenere a bada il bernoccolo è applicare subito un impacco freddo sulla zona interessata.

Basta mettere qualche cubetto di ghiaccio in un panno pulito e applicare l’impacco sull’area per 20 minuti e ripetere l’operazione più volte nell’arco delle prime 24 ore.

Sostanzialmente il freddo prodotto dall’impacco freddo fa restringere i vasi sanguigni e impedisce che i liquidi si accumulino creando il gonfiore.

Impacco caldo

Anche il calore può diventare un ottimo rimedio per il bernoccolo, ma soltanto se viene applicato dopo le prime 24 ore. Perché? Il caldo favorisce il flusso del sangue e l’ossigenazione dei tessuti.

Per realizzare un impacco caldo è necessario immergere un panno pulito in acqua tiepida, strizzare e applicarlo sulla zona per 10 minuti. È bene ripetere l’operazione dopo un’ora.

Sollevare la testa

A qualcuno sembrerà strano, ma sollevare la testa può aiutare a migliorare la microcircolazione e quindi a evitare che il bernoccolo diventi grande e doloroso.

In questo caso è sufficiente sdraiarsi e poggiare la testa su 2 cuscini (mantenendo la posizione anche quando si dorme).

Burro

In alternativa all’impacco di ghiaccio è possibile trattare il bernoccolo con il burro freddo. Perché? Il rimedio scioglie eventuali coaguli sottopelle ed evita la formazione del livido.

Non bisogna far altro che applicare il burro freddo sulla zona interessata immediatamente dopo il colpo in testa e ripetere l’operazione più volte.

Arnica

A correre in aiuto di tutti coloro che si ritrovano con un bernoccolo in testa arriva l’arnica con le sue virtù antinfiammatorie e analgesiche. Per curare il bernoccolo in testa è uno dei rimedi naturali migliori.

In questo caso è sufficiente applicare una miscela di olio di oliva e olio essenziale di arnica sull’area interessata per vedere ridurre il dolore e il gonfiore.

Tè nero

A qualcuno sembrerà strano, ma il tè nero può diventare un ottimo alleato per ridurre il gonfiore del bernoccolo. Per quale motivo? Il contenuto di tannini sviluppa un’azione astringente.

Non bisogna far altro che immergere una bustina di tè nero in una tazza di acqua bollente per 15 minuti, eliminare la bustina e lasciarla raffreddare. Dopodiché applicare la bustina sulla zona per 10 minuti.

Aceto di mele

Ancora una volta l’aceto di mele si rivela un valido aiuto casalingo, soltanto che questa volta aiuta a ridurre il bernoccolo e alleviare il prurito. Il segreto è nelle sue capacità antinfiammatorie e alcalinizzanti.

È sufficiente mescolare una quantità uguale di acqua e aceto di mele, riscaldare il liquido per qualche minuto e usarlo per creare degli impacchi da tenere sulla zona interessata per 5-10 minuti. Ripetere più volte al giorno. Quanti giorni dura un bernoccolo con questo rimedio? Davvero pochi.

Olio di ricino

L’olio di ricino vanta proprietà antinfiammatorie e lenitive che aiutano a far rientrare la situazione e a ridurre il gonfiore e il dolore.

In questo caso occorre mescolare una quantità uguale di miele e olio di ricino, applicare la lozione usando un po’ di cotone e lasciare agire per 30-40 minuti prima di risciacquare. Ripetere 3 volte al giorno.

Curcuma

La curcuma riesce ad alleviare il dolore e il gonfiore del bernoccolo grazie all’azione antinfiammatoria e antiossidante sviluppata dal principio attivo curcumina.

Per sfruttare questo rimedio naturale è sufficiente mescolare un cucchiaio di olio di oliva e due cucchiai di curcuma in polvere, applicare la miscela sull’area interessata, lasciarla asciugare e rimuoverla con un panno umido. L’operazione va ripetuta per un paio di volte al giorno.

Cipolla

Tra i rimedi naturali per bernoccoli c’è anche la cipolla che, grazie alla quercetina e allo zolfo, sviluppa un’attività antinfiammatoria davvero formidabile.

Tutto quello che bisogna fare è tritare una cipolla, trasferirla all’interno di un panno e usarlo per fare un impacco da tenere in posa per 15 minuti. Dopo occorre risciacquare e ripetere per un paio di volte al giorno.

Aloe Vera

Il gel di Aloe Vera può essere un ottimo rimedio contro il bernoccolo se consideriamo le sue proprietà antibatteriche e balsamiche.

In questo caso basta ricavare il gel dalla pianta, applicarne un po’ sull’area e lasciarlo asciugare senza risciacquare.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui