Home Benessere Come alleviare la tendinite con rimedi naturali

Come alleviare la tendinite con rimedi naturali

La tendinite coinvolge le bande elastiche che congiungono muscoli e ossa e può colpire in qualsiasi momento della vita causano dolore e problemi articolari. Oggi scopriamo come alleviare la tendinite con rimedi naturali!

Tendinite braccio-foto leggimigratis.it

Quella che viene chiamata tendinite o tendinosi non è altro che uno stato infiammatorio che colpisce le bande elastiche che gestiscono la flessibilità articolare.

La maggior parte delle volte, però, il dolore causato dalla tendinite viene ignorato e mette in moto un meccanismo che rischia di peggiorare la condizione e iniziare a soffrire di tendinite cronica.

Tipi di tendinite e cause

Tendinite piede- foto tablemountainbiker.com

I tendini sono bande elastiche che uniscono muscoli e ossa di tutto il corpo e l’infiammazione può coinvolgere su più livelli:

  • Tendinite da allattamento – Le cattive posture mentre si tiene in braccio il bambino possono provocare un’infiammazione a livello di spalle, schiena, braccia e polsi.
  • Tendinite al tendine di Achille – La tendinite del piede e della parte posteriore della gambe viene provocata da un’attività fisica intensa, un movimento improvviso oppure un mancato allungamento muscolare post allenamento.
  • Tendinite rotulea – Il tendine rotuleo mantiene il ginocchio stabile e consente di correre, saltare o calciare.

In linea di massima la lesione ai tendini può essere provocata da posture scorrette, attività fisica esagerata o uso ripetitivo di un’articolazione.

Alleviare la tendinite con rimedi naturali

Tendinite rimedi naturali- foto 3goodnews.it

Il trattamento della tendinite varia a seconda della gravità della lesione che coinvolte il tendine e può richiedere riposo (tendinite lieve), può prevedere l’immobilizzazione dell’area e l’intervento di uno specialista (tendinite moderata) oppure può rendere necessario un intervento chirurgico (tendinite grave).

Fortunatamente è possibile gestire la tendinite con rimedi naturali in modo da alleviare il dolore ed evitare la comparsa di complicanze gravi.

Infuso zenzero

Zenzero- foto pixabay.com

La radice di zenzero, grazie alle capacità antinfiammatorie, riesce a controllare il gonfiore e lenire il dolore ai tendini.

È sufficiente versare un cucchiaino di zenzero grattugiato in una tazza di acqua bollente, lasciare in infusione per un paio di minuti, lasciare raffreddare leggermente, filtrare e bere l’infuso un paio di volte al giorno.

Infuso di salice bianco

Salice bianco- foto vivere-armoniosamente.it

Un infuso di salice bianco, grazie alle proprietà antinfiammatorie e sedative, può essere utile a controllare i sintomi della tendinite.

Non bisogna far altro che aggiungere un cucchiaio di salice bianco in una tazza di acqua bollente, lasciare riposare per 10 minuti, filtrare e assumere fino a 3 volte al giorno.

Olio di ricino e olio d’oliva

Olio di oliva- foto pixabay.com

Il rimedio naturale a base di olio di ricino e olio d’oliva richiede un’applicazione diretta per ridurre l’infiammazione e calmare  la sensazione di rigidità e dolore.

In questo caso occorre unire 5 cucchiai di olio di ricino e 3 cucchiai di olio di oliva, riscaldare la miscela in microonde per 20 secondi, lasciare raffreddare un attimo e distribuire la lozione sulle aree interessate senza risciacquo. Ripetere un paio di volte al giorno.

Curcuma

Curcuma- foto pixabay.com

Il principio attivo della curcuma, la curcumina, si comporta come un potente analgesico e antiinfiammatorio efficace contro i sintomi della tendinite.

Basta inumidire 3 cucchiai di curcuma in polvere con 6 cucchiai di acqua fino a ottenere una pasta densa, applicare il rimedio sulla parte interessata, coprire con una benda e lasciare agire tutta la notte prima di cambiarlo la mattina successiva e ripetere finché non si ottengono miglioramenti.

Aloe vera

Gel Aloe Vera- foto pixabay.com

Il gel di Aloe Vera rappresenta un rimedio antinfiammatorio e rinfrescante che rilassa la zona e migliora la mobilità articolare.

Tutto quello che bisogna fare è unire 5 cucchiai di gel di Aloe Vera e un cucchiaino di olio di menta, applicare la lozione sulla zona, coprire con una benda e lasciare agire.

Impacchi freddi

Impacchi- foto runningitalia.it

Gli impacchi freddi possono essere utili per alleviare l’infiammazione e il dolore ai tendini, stimolare la circolazione sanguigna e migliorare la rigidità del tendine.

In questo caso basta avvolgere un paio di cubetti di ghiaccio in un asciugamano e applicare sulla zona interessata, facendo dei massaggi delicati per 15 minuti e ripetendo l’applicazione fino a 3 volte al giorno.

Arnica

Arnica montana- foto pixabay.com

L’arnica è una pianta officinale che, grazie alle sostanze antinfiammatorie e analgesiche, tratta localmente gonfiore e dolore.

In questo caso occorre acquistare una lozione o un unguento di arnica e applicarla sulla parte interessata oppure preparare un infuso di arnica e dare vita a impacchi benefici.

Aceto di mele

Aceto di mele- foto pixabay.com

Le proprietà antinfiammatorie dell’aceto di mele risultano perfette in caso di tendinite (stimola la circolazione e calma l’irritazione). Come fare?

È sufficiente unire in parti uguali di aceto di mele e acqua tiepida e applicare la miscela tramite impacchi sulla zona dolorante (lasciare agire per 20 minuti, rimuoverlo e ripetere fino a 3 volte al giorno).

Alimentazione

Pesce azzurro- foto meteoweb.eu

Non esiste una dieta capace di curare le tendiniti, ma lo stato nutrizionale può influire positivamente o negativamente sull’insorgenza e sulla guarigione della patologia. Cosa mangiare?

  • Omega 3 – L’acido eicosapentaenoico (EPA), l’acido docosaesaenoico (DHA) e l’acido alfa linolenico (ALA) presenti nel pesce azzurro, nei semi e negli oli di origine vegetale esercitano un ruolo antinfiammatorio.
  • Vitamine – Le vitamine antiossidanti (provitamina A, vitamina C e la vitamina E) sono contenute negli ortaggi, nei frutti rossi o arancioni, nei crostacei e nel latte.
  • Minerali – Lo zinco contenuto in fegato, carne, latte e derivati e ostriche e il selenio è presente in carne, pesce, uovo, latte e derivati.
  • Polifenolici – Largo a ortaggi, frutta e relativi semi, vino, semi oleosi, caffè, tè, cacao, leguminose e cereali integrali.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui