Home Benessere Combatti le rughe con i rimedi naturali

Combatti le rughe con i rimedi naturali

60514

Secondo la tradizione della medicina cinese, la localizzazione delle rughe in una parte determinata del corpo segnala determinati deficit energetici degli organi interni. Se si agisce su questi particolari organi si previene e si cura la formazione delle rughe. Ad esempio per la medicina cinese, la pelle rappresenta l’interfaccia tra l’energia interna e quella esterna, essa è il luogo in cui si riversano tutte le contraddizioni della vita e le rughe rappresentano il segno dei questi scontri quotidiani. Per questo motivo curare il benessere dei singoli organi può aiutare ad evitare la formazione delle rughe. Per favorire la funzionalità di questi organi e curare le rughe, eliminando i segni del tempo dalla pelle, è necessario curare questi organi con particolari tisane e rimedi naturali.

Ti consigliamo dunque una serie di infusi tonici e depurativi con un’azione specifica:

Ad esempio se le rughe si trovano tra le labbra e il naso, è necessario tonificare la milza bevendo del succo d’uva. La milza infatti è l’organo che presiede la funzionalità di tutti i tessuti connettivi ed la struttura fondamentale che unisce fra di loro tutte le cellule e regola il trasporto dei nutrienti che hanno lo scopo di alimentarle e delle tossine che vanno eliminate. Se si indebolisce l’energia che si trova nella milza e nel pancreas, l’organismo perde anche la sua capacità di sostenere i tessuti e per questo motivo si genera la comparsa di rughe e cedimenti. Sul viso dunque compaiono rughe soprattutto nella zona tra il labbro superiore e il naso. In altri casi invece la milza può essere disturbata da abitudini alimentari sbagliati e disagi psicologici. In questo caso si consiglia il massimo rilassamento usando anche delle tisane distensive e che aiutano a cancellare lo stress, per quanto riguarda l’alimentazione invece è meglio consumare poche verdure crude perché  tendono a disturbare l’energia della milza, lo stesso discorso vale per i latticini. Si consiglia quindi di bere due bicchieri al giorno di succo d’uva che possiede la capacità di tonificante per la milza, mentre svolge anche un effetto depurativo per la pelle.

Se invece le rughe si trovano sugli zigomi, vuol dire che qualcosa non va nei polmoni, per questo motivo si consiglia di consumare tisane a base di zenzero. I medici cinesi considerano il polmone l’organo che presiede alla salute della pelle in modo generale. Se i polmoni funzionano in modo corretto troviamo una cute in buono stato di salute poichè è ben ossigenata, al contrario potrebbero comparire delle rughe soprattutto nella zona degli zigomi. I polmoni infatti risentono molto degli eccessi di caldo o di freddo, che possono alterare in modo particolare la funzione, e causare anche una cattiva respirazione causata da un blocco del diaframma che causa una sofferenza della pelle. Per curare le rughe causate dal mal funzionamento dei polmoni si consiglia ogni giorno di praticare 5-10 minuti alla respirazione profonda, apportando nutrimento per l’epidermide. In questo caso potete prepararvi un’infusione di acqua calda con due o tre fettine di radice di zenzero, lasciatele poi riposare per 15-20 nel liquido, e bevetela due volte al giorno per tonificare il polmone.

Quando invece le rughe si trovano sulle guance, il consiglio è quello di curare il fegato con una tisana o un infuso a base di menta e arancio. Fra le tante azioni del fegatovi è anche quella di armonizzare la microcircolazione nell’organismo e quindi di conseguenza di nutrire la pelle. Nelle situazioni di stress compressione e tensione disturbano la funzionalità del fegato, alterando il microcircolo e peggiorando la salute della pelle. Sul viso in questo caso possono comparire rughe nella zona delle guance, in tal caso è fondamentale imparate a rilassarsi ricorrendo ad un buon infuso. Consumate una tazza di tisana a base di essenza di arancio amaro (di cui dovete mettere tre gocce) e menta (ossia un cucchiaino), questa tisana è depurativa e stimolante e favorisce la funzionalità di questo particolare organo.

E in più rinnova la pelle con i petali di rosa

Con l’arrivo dell’estate la pelle diventa nuovamente protagonista e la possibilità di rinnovare questo organo ricorrendo al potere dei fiori.  In particolare la rosa può essere molto utile per curare la pelle, dai suoi petali soffici e vellutati si può estrarre una essenza dalle proprietà emollienti, addolcenti, eudermiche e rigeneranti. La rosa infatti svolge un effetto tonificante sulla circolazione venosa e sulle funzioni femminili. Preparate un olio alle tre rose, usando tre oli spremuti a freddo:

– olio di jojoba (40 ml)

– olio di rosa mosqueta (10 ml)

– olio essenziale di rosa damascena (5 gocce)

– olio essenziale di geranio rosato -o di palmarosa (5 gocce)

Miscelate i tre oli e conservateli in una bottiglietta di vetro scuro dotata di un contagocce. Questo mix di oli infatti ha la capacità di agire in profondità sulla pelle e sui tessuti sottostanti arrivando a tonificarli.

per approfondimenti

rughe

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui