Home Alimentazione Combatti la celiachia a tavola

Combatti la celiachia a tavola

La celiachia è un disturbo che oggi giorno è molto diffuso fra la popolazione italiana. In passato questo disturbo era poco conosciuto mentre oggi esistono esami che permettono di individuare la celiachia sin da quando si è bambini. I sintomi a volte sono celati, mentre altri volte sono ben visibili e riguardano la difficoltà di digestione di certi alimenti, le reazioni allergiche o il gonfiore costante. Quando la malattia viene individuata ed è diagnosticata il paziente dovrà seguire una dieta con l’assunzione di alcuni alimenti specifici mentre altri alimenti dovranno essere evitati.

celiachia

Alimenti permessi per chi soffre di celiachia:

  • Miele, zucchero
  • Liquirizia grezza
  • Maltodestrine e sciroppi di glucosio
  • Fruttosio Puro

Tutti i tipi di frutta (fresca e surgelata)

  • Tutti i tipi di frutta secca con e senza guscio
  • Frutta disidratata, essiccata non infarinata
  • Frutta sciroppata
  • Frullati, mousse e passate di frutta che contengono solo frutta, zucchero, acido ascorbico (E300 o vitamina C) e acido citrico (E330)
  • Burro, strutto, lardo da cucina, burro di cacao
  • Oli vegetali
  • Aceto di vino
  • Aceto di mele
  • Lievito fresco, liofilizzato, secco
  • Estratto di lievito
  • Agar Agar in foglie
  • Pappa reale, polline
  • Passata di pomodoro, pomodori pelati e concentrato di pomodoro
  • Pepe, sale, zafferano, spezie ed erbe aromatiche

Tutti i tipi di verdura

  • Verdure, funghi conservati
  • Funghi freschi, secchi, surgelati
  • Tutti i legumi come carrube, ceci, cicerchia, fagioli, fave, lenticchie, lupini, piselli, soia
  • Preparati per minestrone solo con ortaggi
  • Latte: fresco (pastorizzato), a lunga conservazione (UHT, sterilizzato) delattosato o ad alta digeribilità
  • Latte per la prima infanzia (0-12 mesi)
  • Latte fermentato, probiotici
  • Formaggi freschi e stagionati
  • Yogurt naturale (magro o intero)
  • Yogurt bianco cremoso senza aggiunta di addensanti, aromi o altre sostanze
  • Panna: fresca (pastorizzata) e a lunga conservazione (UHT)
  • Riso in chicchi
  • Mais
  • Grano saraceno
  • Amaranto
  • Manioca
  • Miglio
  • Quinoa
  • Sorgo
  • Teff
  • Prodotti dietetici senza glutine

Tutti i tipi di carne, pesce, molluschi e crostacei

  • Pesce conservato
  • Uova
  • Uova (intere, tuorli o albumi)
  • Prosciutto crudo
  • Lardo di Colonnata IGP e Lardo d’Arnad DOP

celiachia2

Alimenti da evitare per chi soffre di celiachia:

Sono alimenti che solitamente non provocano rischi per chi soffre di celiachia, ma si trovano in molte preparazioni e potrebbero essere stati mescolati con sostanze pericolose. Il consiglio è quello sempre di leggere bene le etichette degli alimenti con l’elenco degli ingredienti prima di acquistare qualsiasi alimento.

  • Minestroni con ortaggi
  • Passate di verdura
  • Zuppe e minestre con cereali permessi
  • Piatti pronti a base di verdura surgelata precotta
  • Patate surgelate prefritte, precotte
  • Purè
  • Verdure miscelate con altri ingredienti
  • Omogeneizzati di verdure
  • Panna
  • Yogurt alla frutta
  • Yogurt bianco cremoso
  • Yogurt greco
  • Yogurt di soia, riso
  • Formaggi a fette, fusi, light, spalmabili, vegetali
  • Creme, budini, dessert, panna cotta a base di latte, soia, riso
  • Latte in polvere
  • Latte addizionato con fibre, cacao, aromi o altre sostanze
  • Latte di crescita (1-3 anni)
  • Omogeneizzati di formaggio
  • Farine, fecole, amidi, semole, semolini, creme e fiocchi dei cereali permessi
  • Farina per polenta istantanea, polenta pronta
  • Estratto di malto
  • Tapioca
  • Amido di frumento deglutinato
  • Cialde, gallette dei cereali permessi
  • Crusca dei cereali permessi
  • Fibre vegetali e dietetiche
  • Pop-corn confezionati
  • Risotti pronti
  • Couscous, tacos, tortillas fatti con cereali permessi
  • Salumi e insaccati di carne suina, bovina
  • Conserve di carne
  • Hamburger
  • Pesce conservato
  • Omogeneizzati di carne, pesce, prosciutto
  • Piatti pronti o precotti a base di carne o pesce
  • Uova intere o in polvere
  • Surimi
  • Frutta candita, glassata, caramellata
  • Frullati, mousse e passate di frutta
  • Omogeneizzati di frutta
  • Cacao in polvere
  • Caramelle, canditi, confetti, gelatine, chewing-gum
  • Cioccolato
  • Dolcificanti
  • Gelati industriali o artigianali, semilavorati per gelati casalinghi/gelateria
  • Marmellate e confetture
  • Marrons Glacées
  • Torrone, croccante, marzapane
  • Zucchero a velo, aromatizzato
  • Aceto aromatizzato, condimento balsamico (aceto balsamico non DOP, non IGP)
  • Besciamella
  • Burro light, margarina e margarina light
  • Condimenti a composizione non definita
  • Sughi pronti
  • Salse di ogni tipo
  • Mostarda
  • Dadi, preparati per brodo, estratti
  • Insaporitori aromatizzanti
  • Agar-Agar in polvere, in barrette
  • Colla di pesce
  • Gelatina alimentare
  • Lievito chimico o agenti lievitanti
  • Lievito fresco liquido di Birra
  • Lecitina di soia
  • Miso, tamari, salsa di soia
  • Curry
  • Tofu
  • Vanillina

 Alimenti altamente sconsigliati per chi soffre di celiachia:

Sono altamente sconsigliati tutti i piatti che sono a base di alcuni alimenti ossia:

  • Frumento (grano)
  • Farro
  • Orzo
  • Avena
  • Segale
  • Monococco
  • Kamut
  • Spelta
  • Triticale

Carne o pesce impanati (cotoletta, bastoncini, frittura di pesce, ecc.) con pangrattato (hamburger, polpette, ecc) o con sughi e salse addensate

Piatti pronti a base di formaggio impanati
Yogurt al malto, ai cereali, ai biscotti
Latte ai cereali, ai biscotti
Bevande a base di avena

Verdure (minestroni, zuppe, ecc.) con cereali
Verdure impanate, infarinate, in pastella

Bevande all’avena

Caffè solubile o surrogati del caffè ai cereali
Bevande e preparati a base di cereali

Il sito web dell’Associazione Italiana Celiachia è disponibile all’indirizzo: http://www.celiachia.it

Per approfondimenti

  1. Celiachia prima va conosciuta e poi diagnosticata
  2. Come si scopre chi soffre di celiachia
  3. Celiachia: ecco i principali sintomi della malattia
  4. Celiachia: nelle donne aumenta la depressione
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui