Home Al Femminile Colesterolo alto in gravidanza

Colesterolo alto in gravidanza

colesterolo alto in gravidanza

I livelli di colesterolo alto in gravidanza, si manifestano, in genere, dal secondo trimestre di gravidanza e mostrano il loro picco massimo durante il terzo trimestre. Mentre il colesterolo alto è una preoccupazione per molti adulti, il colesterolo alto in gravidanza non  rappresenta un problema, in quanto va a influenzare positivamente lo sviluppo del cervello del bambino. A causa di questo fatto, come pure del fatto che i livelli di colesterolo tendono a tornare nella norma nel giro di 4 settimane dopo il parto, l’iperlipidemia non viene trattata durante la gravidanza. I livelli attesi di solito non superano 337 mmol/l.

Dopo la gravidanza, quindi, prima di eseguire un esame del sangue è consigliabile attendere 6 settimane dal parto e poi verificare il livello di colesterolo. In genere, le donne che mostravano livelli di colesterolo alti in gravidanza, riescono a farli tornare nella norma più rapidamente allattando i propri bambini.

Detto ciò, è importante non allarmarsi se durante la gravidanza i valori del colesterolo sono alti e bisogna ricordarsi che lo stress può contribuire ad un maggiore aumento di colesterolo. Nel caso di esami del sangue che mostrino dei valori particolarmente elevati, la cosa migliore da fare è stare tranquille e parlarne al proprio medico per prendere eventuali decisioni con lui.

Nel frattempo, è importante ridurre tutti quei fattori in grado di provocare colesterolo alto in gravidanza. Quindi combattete lo stress, ad esempio con della musica, mediante l’ascolto dei suoni della natura, dei massaggi e così via. Mangiate bene.

Naturalmente come non fa bene alla mamma e al bambino un eccesso di colesterolo nel sangue, così non va bene arrivare a livelli molto bassi di colesterolo durante la gravidanza.

Per evitare il colesterolo alto in gravidanza, occorre includere molta frutta e verdura fresca nella propria dieta, consumare molti cereali integrali, farina d’avena e evitare di consumare della carne ad alto contenuto di grassi. Non dovrebbero neanche mancare i frutti di mare, e molto sani, sono anche gli yogurt a basso contenuto di grassi.

Fondamentale, se il caso lo permette, è svolgere dell’esercizio fisico costante. Mantenersi in forma aiuta a rimanere in buona salute e può aiutare a contrastare il colesterolo alto in gravidanza. Magari chiedete consiglio ad una ostetrica su quali potrebbero essere gli esercizi più adatti a voi. Al limite, fate una passeggiata al giorno o eseguite delle lezione di ginnastica da gravidanza.

E per quanto riguarda i dolci? Un eccesso di zuccheri non fa bene a nessuno. Quindi, per evitare di mangiare troppi dolci e causare colesterolo alto in gravidanza, è importante consumare più proteine, le quali a loro volta, ​​diminuiscono spesso il desiderio di dolci.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui