Home Alimentazione Cibi e scadenza: Quanto durano gli alimenti?

Cibi e scadenza: Quanto durano gli alimenti?

Recenti statistiche sulla conservazione degli alimenti, indicano come su 40 euro di spesa, un terzo finisce inevitabilmente nella spazzatura, per via della scadenza.Cerchiamo di capire il perché. Generalmente sui prodotti si trovano due tipi di diciture, una che dice cosi: “da consumarsi entro“, mentre l’altra dice: “da consumarsi preferibilmente entro“.Ebbene le due diciture sono diverse, perché diverso è il senso da applicare ad entrambe. Nel primo caso viene anche indicato giorno, mese e anno,proprio perché il termine è considerato perentorio e quindi  il cibo non va consumato oltre quella data, mentre nella seconda ipotesi si può andare oltre quel termine, perché la scadenza incide su alcuni aspetti del prodotto, come sapore, colore ma non sul prodotto stesso.

Quali cibi resistono e quali invece sono pericolosi

Quante volte ci siamo ritrovati a buttare via cibi perché ormai scaduti. Un vero colpo al cuore, soprattutto dopo aver fatto una spesa costosa o perché no anche a fatica. Molte volte però ci domandiamo ma quali cibi si possono conservare  a lungo anche dopo la scadenza, e quali invece vanno buttati perché pericolosi per la nostra salute. Cerchiamo di capire un pò, sia quali alimenti  si possono conservare e per quanti giorni si possono conservare, e quali invece vanno buttati via dopo la scadenza, perché non più buoni.

  • Latticini e Latte

Sui latticini c’è poco da dire; E’ risaputo infatti che si possono conservare anche dopo uno/due giorni dalla scadenza.Certo se li sentite acidi, allora è meglio buttarli via,senza pensarci su.

  • Yogurt

Lo yogurt resiste anche per 6/7 giorni dopo la scadenza, solo che perde di qualità.

  • Insalate fresche prelavate

Le insalate fresche prelavate è preferibile consumarle un giorno prima della scadenza,non fanno male infatti ma perdono di qualità e benefici naturali.

  • Uova

Sulle uova c’è poco da discutere,perché vanno consumate entro la scadenza, in quanto possono provocare la salmonella. Se invece le uova vengono acquistate fresche durano una ventina di giorni.

  • Carne

La carne che acquistate dal macellaio, dura due/tre giorni in frigorifero.

  • Pesce

Il pesce  va consumato entro due giorni dall’acquisto.

  • Salumi e insaccati in generale

I salumi o gli insaccati in generale vanno consumati entro due giorni dall’acquisto, mentre se comprati in vaschette ermetiche,presentano una scadenza ben precisa e una volta aperti vanno consumati entro un paio di giorni.Piccoli accorgimenti per una alimentazione sicura e adeguata.

Prodotti surgelati

La maggior parte delle persone, preferisce acquistare prodotti freschi, che sicuramente costano di più, in quanto si pensa mantengono intatte le proprietà principali ed essenziali che fanno bene al nostro organismo.In realtà da un pò di tempo a questa parte, si presta più attenzione ai prodotti surgelati, che non solo costano meno rispetto a quelli freschi, ma il prodotto, dopo essere stato colto, viene immediatamente surgelato e quindi mantiene maggiormente le sue qualità principali.Certo è preferibile consumare prodotti freschi, ma anche i surgelati non fanno male, anzi riescono a mantenere intatte le caratteristiche del prodotto.

Sui cibi, la loro rispettiva scadenza e giusta conservazione, bisogna prestare molta attenzione, perché i pericoli sono dietro l’angolo e in un momento storico come questo, dove i prodotti a lunga conservazione, che generalmente possiedono molti conservanti, hanno preso il posto dei prodotti naturali, è bene stare attenti a ciò che si mangia e soprattutto, entro quando mangiarli.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui