Home Benessere Cheloidi rimedi: come eliminare le cicatrici naturalmente?

Cheloidi rimedi: come eliminare le cicatrici naturalmente?

Le cheloidi non causano danni, ma possono essere fastidiose e antiestetiche. È possibile trattare le cheloidi con rimedi naturali?

Cicatrici cheloidi- foto amtmakeup.co

Ebbene sì, è possibile trattare le cicatrici cheloidi con rimedi naturali se per “trattare” si fa riferimento alla lenta e graduale mitigazione.

Provare a rimuovere una cheloide chirurgicamente o tramite trattamenti laser non assicura risultati sempre eccellenti, soprattutto considerando che è impossibile farla scomparire del tutto.

Cheloide VS cicatrice ipertrofica

Il processo di cicatrizzazione da una ferita o un’abrasione ha generato più pelle del dovuto e la cicatrice appare più spessa, vistosa e pruriginosa.

Spesso si tende a confondere una cheloide con una cicatrice ipertrofica, eppure si tratta di due fenomeni diversi.

Da un lato una cheloide è un conglomerato di tessuto fibroso con forma e colore anomali mentre dall’altro lato la cicatrice ipertrofica presente tessuto iper-sviluppato che resta all’interno dei bordi della cicatrice.

Trattare le cheloidi con rimedi naturali

Tessuto cicatriziale- foto prozeny.cz

Le cicatrici da cheloidi non spariscono del tutto, ma è possibile provare a nascondere le cheloidi con rimedi naturali e piccoli stratagemmi. L’obiettivo è migliorare la situazione senza spendere una fortuna!

I rimedi per cheloidi aiutano a ridurre l’impatto visivo della cicatrice ed evitare trattamenti costosi (crema per cheloidi Contractubex, laser e altri), ma la loro efficacia potrebbe causare problemi alla pelle (irritazione o allergia).

Questo significa che prima di sperimentare qualsiasi rimedio naturale contro le cheloidi è meglio fare i conti con la propria storia personale e chiedere il parere medico.

Aceto di mele

Aceto di mele- foto pixabay.com

L’aceto di mele si rivela un ottimo rimedio della nonna contro le cheloidi perché riduce le loro dimensioni e il rossore della zona.

È sufficiente versare qualche goccia di aceto di mele sulla cicatrice, massaggiare, fare asciugare e ripetere il rimedio più volte al giorno fino al miglioramento.

Bicarbonato di sodio

Bicarbonato di sodio- foto pixabay.com

Il bicarbonato di sodio promette di agire come un esfoliante naturale della pelle che può eliminare qualche strato di pelle in eccesso. In più riduce l’infiammazione e favorisce la guarigione!

In questo caso occorre miscelare un cucchiaio di bicarbonato e tre cucchiai di perossido di idrogeno, ottenere un composto pastoso, applicare la pasta sulla zona e ripetere più volte al giorno.

Succo di limone

Limone- foto pixabay.com

Il mix di antiossidanti e vitamina C del succo di limone può essere un valido aiuto nel trattamento di diversi tipi di cicatrici. Cambia colore, consistenza, aspetto e flessibilità.

Tutto quello che bisogna fare è ricavare del succo di limone fresco, applicarlo sulle cicatrici, lasciarlo in posa per 30 minuti, sciacquare la parte delicatamente e ripetere due volte al giorno.

Aspirina

Aspirina- foto mentalfloss.com

Forse a qualcuno sembrerà strano, eppure l’aspirina che si usa per trattare il mal di testa e i malanni da raffreddamento è efficace per ridurre le dimensioni e migliorare l’aspetto delle cicatrici cheloidi.

Va da sé che occorre tritare 3-4 aspirine, versare qualche goccia di acqua, applicare il composto sulla zona, lasciare asciugare e risciacquare delicatamente.

Aloe Vera

Aloe Vera- foto pixabay.com

Il gel di Aloe Vera è un toccasana per la salute della pelle: riduce l’infiammazione, idrata la pelle ed evita la comparsa di un pezzo di cheloide infetto.

È sufficiente detergere l’area con acqua tiepida, estrarre un po’ di gel di Aloe Vera e applicare il gel per cheloidi (rimedio naturale) sulla zona fino a completo assorbimento.

Sandalo e acqua di rose

Acqua di rose- foto pixabay.com

Le proprietà rigeneranti del legno di sandalo e l’aspetto tonificante dell’acqua di rose possono aiutare a ridurre l’impatto del tessuto cicatriziale.

Non bisogna far altro che miscelare un po’ di polvere di sandalo e acqua di rose, creare una pasta densa e applicarla sulla zona detersa appena prima di andare a dormire.

Dopo il tempo di posa, poi, la zona del cheloide va liberata dalla crema risciacquandola!  

Miele

Miele- foto pixabay.com

Le proprietà antimicrobiche del miele calmano l’infiammazione e limitano l’impatto della cheloide che fa male: evita l’accumulo di cellule morte, favorisce la guarigione e idrata la pelle.

Nel caso specifico, però, occorre applicare un po’ di miele fresco sulla cicatrice, lasciarlo assorbire e ripetere l’operazione più volte al giorno.

Aglio

Aglio- foto pixabay.com

Le proprietà antibatteriche e antisettiche dell’aglio possono scongiurare la crescita eccessiva di fibroblasti e quindi la comparsa delle cheloidi.

Tutto quello che bisogna fare è tritare qualche spicchio d’aglio, applicare il trito sulla cicatrice, lasciare in posa per 10 minuti e risciacquare delicatamente.

Cipolla

Cipolla- foto pixabay.com

Anche la cipolla, grazie alle sue virtù antinfiammatorie e antiossidanti, sarebbe in grado di rendere meno evidenti le cheloidi.

Basta tritare una cipolla, applicarla sulla cicatrice, lasciare la pomata per cicatrici naturale in posa per 10 minuti e risciacquare accuratamente. Ripetere più volte al giorno.

Olio di lavanda

Olio di lavanda- foto pixabay.com

L’olio di lavanda sviluppa un’attività ringiovanente che promuove il ricambio cellulare e impedisce l’accumulo di pelle in eccesso.

Basta miscelare qualche goccia di olio essenziale con un po’ di olio di mandorle, applicare sulla cicatrice, lasciare asciugare e ripetere più volte al giorno fino a iniziare a vedere.

Terra di Fuller

Terra di Fuller- foto zenstore.it

Tra tutti i rimedi per le cicatrici cheloidi spicca la terra o argilla di Fuller, un rimedio per i problemi della pelle grassa che può essere usato anche come antibatterico e cicatrizzante.

È sufficiente mescolare un cucchiaio di argilla di Fuller, un cucchiaino di succo di limone e un cucchiaino di acqua di rose, applicare la pasta sulla cicatrice, lasciare in posa e procedere con un altro strato.

Dopo aver fatto trascorrere 15 minuti, poi, è necessario lavare la zona con acqua fredda senza strofinare.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui