Cellule staminali del cordone ombelicale: quando e come fanno la differenza

Ricky Martinez, Madeline Conner, Sparrow Morris: tre bambini, ma anche tre esempi di come conservazione cordone ombelicale e cellule staminali possono essere fondamentali per la salute.

Foto 7

Ricky Martinez, dieci ani, è affetto da anemia falciforme. La patologia lo costringe a frequenti trasfusioni di sangue e Ricky è rimasto a lungo ricoverato in ospedale fino a quando, dopo un trapianto autologo di cellule staminali del cordone ombelicale, le sue condizioni hanno rapidamente cominciato a migliorare e il piccolo ha potuto lasciare l’ospedale. Il dottore che lo ha in cura, presso il reparto di ematologia, ha confermato che il conto dei globuli bianchi si è stabilizzato. Certo Ricky ha ancora bisogno di trasfusioni, ma la loro frequenza può diminuire gradualmente, con l’obiettivo, se i suoi progressi continueranno, di eliminarle del tutto1.

È invece Stephanie Conner, la mamma di Madeline, che ha raccontato la storia della sua piccola a giornali e televisioni americane. A causa di un virus contratto durante la gravidanza i medici la avevano avvertita: la piccola sarebbe potuta nascere con gravi danni agli organi interni e senza la facoltà della vista e dell’udito. Alla nascita, Madeline presentava soltanto una delle possibili complicanze prospettate: perdita dell’udito neuro sensoriale. Attualmente la piccola si sta sottoponendo a infusione di cellule staminali prelevate dal suo cordone ombelicale e conservate, con l’intento di provare a riparare i danni all’udito riportati. Si tratta, è bene specificarlo, di una terapia sperimentale e i medici non hanno fatto promesse alla famiglia. Stephanie Conner però ha dichiarato di avere notato dei grossi miglioramenti già alcuni giorni dopo l’intervento. I medici, prudenti, confermano però che il trattamento potrebbe riuscire a ripristinare le sue capacità uditive2.

Infine, il caso di Sparrow Morris. Una bambina sana di Pineville, Louisiana. Una caduta in piscina e alcuni minuti senza ossigeno le hanno causato danni cerebrali. La bambina è stata sottoposta a trapianto autologo di cellule staminali e i genitori hanno riferito di avere notato grossi miglioramenti nelle sue capacità linguistiche e motorie3.

Tre bambini, tre esempi di come le cellule staminali del cordone ombelicale possono essere importanti per la salute, tre dei molti casi di miglioramenti e guarigioni che ogni giorno vengono riportati da media, giornali e televisioni italiane e internazionali. Ecco perché le cellule staminali del cordone ombelicale sono utili: per questi e per numerosi altri casi in cui hanno potuto fare qualcosa per migliorare la vita di un bambino e della sua famiglia.

Per maggiori informazioni: www.sorgente.com

Note

1 L’intervento è stato effettuato nel maggio 2012 al Children’s Hospital Orange County, in California.

2 La notizia è stata ripresa da numerosi media americani. Clicca quiper vedere un servizio televisivo che include una

intervista alla mamma di Madeline e alcune riprese video della bambina.

3 La notizia è stata ripresa dalla nota emittente americana Fox News. Clicca quiper leggere l’articolo.

 

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Luca M.

Informazioni sull'autore
Ciao! Mi chiamo Luca, sono a capo della redazione di Sanioggi.it da quando il sito è stato lanciato, nell'inverno del 2011.
Tutti i post di Luca M.