Home Benessere Candida vaginale: Rimedi naturali e abitudini corrette

Candida vaginale: Rimedi naturali e abitudini corrette

La Candida può coinvolgere qualsiasi parte del corpo, zona genitale compresa. Si può gestire la candida vaginale con rimedi naturali?

Candida vaginale- foto pinterest.ca

Il fungo Candida Albicans vive normalmente nel tratto gastro-intestinale e nella flora microbica di cute, bocca e parti intime.

Il problema è che una presenza eccessiva di zucchero o un abbassamento delle difese immunitarie possono trasformarlo da “pacifico convivente” a patologia vera e propria.

Tra le manifestazioni più comuni della candidosi ci sono infezioni della pelle, dolori intestinali, perdite vaginali, lingua bianca (mughetto) e stanchezza.

La candida vaginale è uno dei problemi più frequenti e sgradevoli che affliggono le donne con bruciore intimo, dolore localizzato e perdite bianche.

Candida vaginale: Rimedi naturali e abitudini corrette

Bruciore intimo- foto kobiety.pl

Il lievito Candida Albicans prende il sopravvento in situazioni di dieta squilibrata, stress o terapia a base di antibiotici, manifestandosi in forma di candida femminile (meno frequente in forma di candida maschile).

Il modo più sicuro per sapere come curare la candida ed evitare incresciose recidive è contattare il ginecologo di fiducia e intraprendere una cura con farmaci per la candida.

Ovviamente è possibile gestire la candida con rimedi della nonna con l’obiettivo di coadiuvare il trattamento e aiutare a trovare sollievo nell’immediato.

Alimentazione

Non è una novità che l’alimentazione possa contrastare la crescita del fungo e aiutare a liberarsi prima della candida, arrivando a una cura definitiva.

Semaforo rosso per cibi zuccherini, alimenti con amido, lievitati, cibi affumicati, latte e derivati, birra, bevande alcoliche e caffè. Il rischio è quello di promuovere la proliferazione smisurata del fungo.

Semaforo verde invece per tutti gli alimenti a basso contenuto di carboidrati quali carne di pollo e tacchino, uova, pesce, frutti di mare, verdure prive di amido e yogurt senza zuccheri.

Non dobbiamo dimenticare che tra gli alimenti-rimedi naturali contro la candida spicca l’aglio, un vera e propria barriera naturale.

Probiotici

I probiotici sono tra i rimedi naturali contro la candida intestinale e vaginale e aiutano a trovare sollievo dai sintomi della candida.

Il consumo di yogurt con probiotici o integratori probiotici fornisce un plus di batteri “buoni” in grado di controllare l’equilibrio della flora intestinale, ostacolare la crescita di batteri nocivi e stimolare il sistema immunitario.

Tea Tree Oil

Il Tea Tree Oil si è rivelato uno dei rimedi naturali contro la candida vaginale grazie alla sua capacità di trattare efficacemente le infezioni causate da batteri e funghi.

È possibile usarlo anche nel caso della candida vaginale effettuando un paio di lavaggi quotidiani con una miscela a base di un cucchiaino di olio essenziale e una tazza di acqua calda (opportunamente raffreddata).

Aceto di mele

L’aceto di mele possiede le qualità giuste per essere uno dei migliori rimedi naturali per candida vaginale e tornare alla routine quotidiana.

Tutto quello che bisogna fare per lottare contro la candida con i rimedi naturali a base di aceto è versare due dita di aceto di mele in due tazze d’acqua ed effettuare due lavande vaginali al giorno.

Bicarbonato

Gestire la candida si può con i rimedi naturali a base di bicarbonato, un ottimo detergente delle zone intime in caso di candidosi vaginali.

Per i lavaggi con bicarbonato per la candida basta versare riempire la tazza del bidet con acqua tiepida, versare un cucchiaino di bicarbonato e fare dei lavaggi quotidiani.

Olio di chiodi di garofano

L’olio di chiodi di garofano può sostituire il Tea Tree Oil grazie alle sue capacità disinfettanti e alle proprietà lenitive.

È sufficiente versare un cucchiaio pieno di olio essenziale di chiodi di garofano in una tazza di acqua bollente, far intiepidire e procedere con un lavaggio al giorno.

Creme lenitive

Il medico specialista può consigliare l’uso di pomate e unguenti lenitivi a base di piante officinali dall’effetto calmante come la camomilla o la calendula.

L’obiettivo di queste creme per lo più naturali è quello di porre rimedio alla vulvovaginite da candida con rimedi naturali.

Abitudini

La candida vaginale impone un cambiamento nelle abitudini di tutti i giorni, richiedendo la massima attenzione.

È opportuno sostituire il detergente intimo con un prodotto delicato e specifico, fare attenzione ad asciugare bene le parti intime ed eliminare la biancheria e gli indumenti sintetici e troppo aderenti.

Oltre a questo, la biancheria intima deve essere lavata a mano con sapone di Marsiglia e lasciata bollire in acqua calda per circa 30 minuti.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui