Home Salute Cancro ai testicoli:Attenzione alla cannabis

Cancro ai testicoli:Attenzione alla cannabis

Uso di cannabis e cancro ai testicoli sembrano essere correlati. A dare conferma della notizia una recente ricerca,effettuata dai ricercatori dell’Università della California Meridionale,la University of  Southern California(USC), i cui risultati sono stati poi pubblicati sulla nota rivista “Cancer”,  che studiando gli effetti della marijuana sull’uomo, sono arrivati alla conclusione che la cannabis aumenta il rischio di contrarre tumori ai testicoli.

La ricerca

I ricercatori hanno concentrato la loro attenzione su alcuni giovani uomini, per essere più precisi 163 con cancro ai testicoli ed abuso di droghe in passato,e  confrontato i risultati con quelli di 292 uomini sani della stessa età, scoprendo che chi ha fatto uso di marijuana, avevano probabilità doppia di contrarre sottotipi di cancro ai testicoli chiamati ”non-seminomi’ ed anche tumori misti alle cellule germinali. Secondo i ricercatori, la causa scatenante sarebbe da ricercare in un componente della cannabis, che come sostenuto dagli studiosi, sarebbe in grado di provocare alcuni tipi di tumori ai testicoli, con un rischio maggiore rispetto ad altre droghe.Giovanni Serpelloni, capo del DPA, ha dichiarato in merito alla scoperta: “I risultati dello studio, confermano quanto da sempre sostenuto da questo Dipartimento sull’estrema pericolosita’ dell’uso della cannabis erroneamente ritenuta innocua e di quanto ancora poco conosciamo dei suoi effetti deleteri.”

Da tempo infatti, studiosi ed esperti si occupano della  cannabis e di eventuali effetti nocivi che quest’ultima ha sul nostro corpo. Sempre Serpelloni ha dichiarato: “Si devono inoltre approfondire sempre di piu’ le ricerche sugli effetti negativi sul cervello ma anche su altri apparati ed organi vitali“. Si discute da molto tempo infatti anche degli effetti nocivi della cannabis sul nostro cervello ed altri organi vitali, e le recenti ricerche aprono scenari nuovi sull’argomento, arrivando a toccare anche il delicato tema dei tumori.

 I precedenti

Abbiamo sottolineato come, esperti del settore si occupano da tempo della cannabis e rispettivi effetti nocivi sull’organismo. Sicuramente la ricerca americana è solo l’ultima scoperta in materia, ma esistono studi precedenti che confermano e ribadiscono gli effetti nocivi della marijuana sul nostro corpo. Anche il Dipartimento per le politiche antidroga italiano si è occupato degli effetti nocivi della cannabis, ribadendo il concetto elaborato dalla British Lung Foundation, ovvero che l’uso continuo e costante della cannabis, aumenta il rischio di contrarre tumori al polmone. Dell’uso della cannabis si parla da secoli,ovvero si racconta dell’uso fatto dalle popolazioni antiche come gli Hindu d’India e Nepal, o ancora gli Assiri, per non parlare poi dell’utilizzo fatto dai cinesi a scopo terapeutico e curativo, uno scopo tutt’oggi sostenuto da alcuni esperti.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 1]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui