Home Benessere Calcoli biliari: cosa mangiare per contrastare i sassolini della cistifellea

Calcoli biliari: cosa mangiare per contrastare i sassolini della cistifellea

I calcoli biliari sono dei piccoli sassolini che si formano a causa di un eccessivo accumulo di bile nella cistifellea, una situazione che può essere gestita attraverso l’alimentazione. Quali sono gli alimenti per contrastare i calcoli biliari? Cosa mangiare?

Calcoli alla cistifellea- foto bellezzasalute.it

La calcolosi biliare è una patologia comune della colecisti caratterizzata dalla presenza di calcoli all’interno della cistifellea che impediscono all’organo piriforme di raccogliere e concentrare la bile necessaria al processo digestivo.

Più nello specifico la bile è un liquido composto da acqua, colesterolo, lecitina, bilirubina, acidi biliari e taurina che mantiene normalmente il colesterolo nella forma liquida.

Può capitare però che il fegato produca un quantitativo di colesterolo decisamente maggiore rispetto a quello che gli acidi biliari sono capaci di gestire e spinga verso la cristallizzazione del colesterolo (primo nucleo dei calcoli alla cistifellea).

Nella gran parte dei casi, la presenza di calcoli biliari è asintomatica (calcolosi biliare asintomatica) e non presenta particolari disturbi relativi alla malattia.

In tutti gli altri casi di calcoli biliari, i sintomi si presentano come difficoltà digestive, stitichezza, mal di testa, bocca amara e colica biliare.

Calcoli biliari: cosa mangiare per contrastare i calcoli biliari

Calcoli biliari sintomi- foto milanochiropratica.com

I calcoli biliari possono essere trattati attraverso un regime alimentare sano ed equilibrato diretto a evitare grassi poco salutari.

Non bisogna dimenticare che tra i principali fattori di rischio della comparsa dei calcoli alla colecisti c’è il sovrappeso, una patologia che spinge il corpo a produrre una grande quantità di sali biliari e colesterolo.

In genere il medico consiglia cosa mangiare con i calcoli biliari e una dieta adatta dal punto di vista nutrizionale appositamente elaborata da un nutrizionista.

L’alimentazione contro i calcoli biliari è una dieta povera di grassi animali e ricca di alimenti che combattono le formazioni cristallizzate e non costringono la colecisti a un superlavoro.

Non resta che scoprire quali sono gli alimenti per contrastare i calcoli biliari e cosa mangiare quotidianamente!

Cereali integrali

Crusca d’avena- foto cucinarefacile.com

Una porzione di crusca, riso integrale o avena al giorno può costituire una fonte privilegiata di fibre capaci di catturare i succhi biliari in eccesso, eliminare i grassi e ridurre i calcoli biliari.

Grano saraceno

Grano saraceno- foto lifegate.it

Il grano saraceno, data la sua ricchezza di fibra insolubile, aiuta a ridurre i calcoli biliari e la quantità di grasso corporeo.

Agrumi

Agrumi- foto zdrowie.wp.pl

Il succo di agrumi contiene vitamina C, fibra e soprattutto pectina, una sostanza in grado di eliminare i calcoli biliari ed espellere la bile in eccesso. Meglio  però se si mangia il frutto intero!

Alimenti ricchi di lecitina

Noci- foto lascienzadelfitness.it

I cibi ricchi di lecitina ripristinano la percentuale di questo composto presente nella bile deputato alla riduzione delle dimensioni dei calcoli e a evitare la formazione di sassolini nella cistifellea. Largo al consumo di noci, soia, lenticchie, ceci e piselli!

Carciofi

Carciofi- foto piattoforte.it

La percentuale di cinarina presente nei carciofi stimola la produzione di bile, migliora la salute di fegato e cistifellea e combattere i calcoli biliari.

Uva e mirtilli

Uva e mirtilli- foto farmaciaghiringhelli.it

L’uva e i mirtilli presentano un’elevata quota di resveratrolo, un composto con antiossidanti che contrasta il danno subito a causa dei calcoli biliari.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 13 Media: 2]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui