Home Salute Bulimia nervosa: sintomi, cause, conseguenze, cure

Bulimia nervosa: sintomi, cause, conseguenze, cure

bulimia

Nella maggior parte dei casi le persone che soffrano di bulimia non ne fanno parola con nessuno. I motivi possano essere molti, come la vergogna ad esempio…le persone affette dalla bulimia potranno essere sia quelle in sovrappeso che le persone di costituzione magra.

Spesso anche le persone considerate normali a livello di peso (ne troppo magre, ne in sovrappeso) possano soffrire di bulimia. Azioni considerate “non tanto normali”, come autoprovocarsi una facilitazione nel rimettere (classiche dita in gola), sono un gesto abituale nelle persone che soffrano di questo tipo di problema.

Per riconoscere qualcuno tra amici o parenti che possa soffrire di questa patologia, basterà anzi tutto prestare attenzione a determinati comportamenti che possono esservi ricondotti. Ad esempio cercare di notare se la persona ogni volta che ha mangiato si alza e va subito in bagno (ipoteticamente per andare a rimettere), questo potrebbe essere il primo segno di una persona affetta dalla bulimia, anche di certo da solo non è sufficiente visto che sono molti i casi in cui le persone sente la necessità di andare spesso in bagno, per altri motivi.

Essendo piuttosto difficile riconoscere la bulimia, è bene far caso ai tanti e piccoli segnali. Come menzionato poco prima non è riconoscibile a livello estetico (dato che può colpire chiunque).

Ecco altri segnali da prendere in considerazione:

  • Occhi rossi spesso durante la giornata
  • Depressione
  • Una fissazzione con l’attività fisica
  • L’assunzione di farmaci per dimagrire
  • Ansia
  • Andare spesso in bagno (come già menzionato)
  • Segni particolari sulle dita (precisamente sulle nocche saranno presenti dei tagli)

La bulimia nervosa

Le persone che mangiano molto, non sempre sono incuranti della propria linea. Capita anzi che cercano ogni metodo possibile per non ingrassare, senza comunque rinunciare a un’alimentazione troppo abbondante e molto frequente. Si “aiutano” quindi con farmaci come lassativi, oppure il classico metodo delle dita in gola per rimettere… In questi casi la persona viene considerata bulimica.

La così detta “abbuffata” non è detto che si verifichi sempre nella persona bulimica. In molti casi le persone affette da questa patologia tendano ad avere anche un periodo, in cui non mangiano affatto… Oppure mangiano veramente poco.

L‘aspetto diventa una ossessione, dimagrire l’obbiettivo di ogni giornata, ingrassare l’incubo di sempre. Inoltre a molte persone capita che la mente giochi brutti scherzi, ovvero quello di vedere un’altra immagine di se, non quella reale ma la versione grassa creata dalla sola ossessione di esserlo.

Effetti negativi sull’organismo: i sintomi della bulimia

Sintomi come sbalzi d’umore e solitudine sono spesso correlati a questo tipo di problema. Sfortunatamente la bulimia può influire su altri fattori relativi alla salute, come ad esempio: la depressione (problema già menzionato), sensazione di vertigini, disidratazione, pressione bassa, irritazioni e una serie innumerevole di altri effetti negativi sull’organismo.

Inoltre anche un irregolarità da parte del ciclo mestruale, o una vera e propria mancanza del ciclo possano verificarsi per colpa di questo problema.

Le Cause della Bulimia

E’ stato stimato dai professionisti che sono soprattutto le donne a soffrire di bulimia. Non sono le uniche certo, ma purtroppo vanno a coprire la più grande fetta di popolazione che a oggi può essere definita bulimica.

La bulimia oltre ad essere un problema alimentare è anche un problema che colpisce a livello mentale. Le cause sono molte e diverse fra loro, andiamole ad analizzare per quanto possibile.

  • Spesso le donne sono indotte ad assomigliare, alle modelle e le dive che appaiono sulle copertine e che, almeno all’apparenza, sembrano perfette. Ecco che la donna cercherà il modo di diventare come il proprio idolo, iniziando a disprezzare il proprio corpo, il suo essere donna.
  • Genitori ex bulimici potranno essere la causa di questa patologia anche nei figli. Non si tratta di una cosa “genetica”. Secondo gli esperti semplicemente criticheranno l’aspetto dei figli dalla mattina alla sera (creando così problemi psicologici nelle persona inducendola a contrarre questa patologia e guardare con disprezzo la figura riflessa nello specchio).
  • Traumi molto forti possano incidere con questo problema. Può trattarsi di una forte delusione amorosa, di un errore, di un fraintendimento, di un incidente vero e proprio.

Riguardo la gravidanza

La donna bulimica avrà difficoltà a concepire un bambino. Questo perché, come menzionato poco prima… Il ciclo tende a svanire, o comunque a non essere regolare. In questi casi le ovaie non lavorano come dovrebbero e potrebbero esservi problemi.

Non è comunque sia da escludere la possibilità che una donna bulimica concepisca un bambino. Tuttavia nella maggior parte dei casi, potrebbero presentarsi problemi più o meno gravi.

Potrebbe presentarsi la necessità di indurre un parto prematuro o di far nascere il piccolo tramite il cesario. La mamma potrebbe comunque sia entrare in uno stato depressivo perché vedrà, inevitabilmente, il suo corpo trasformarsi. Purtroppo nella peggiore delle ipotesi il piccolo potrebbe nascere con gravi problemi di salute o, non sopravvivere alla gravidanza.

La donna bulimica che resta incinta deve chiedere immediatamente aiuto al proprio medico. Deve prendere consapevolezza del problema e chiedere aiuto al medico. Speriamo sia inutile ricordare che  l’utilizzo di farmaci per dimagrire durante la gravidanza, potrà solamente danneggiare il bambino.

Esistono cure?

É possibile guarire ma è richiesto l’aiuto di specialisti come psicologi, medici e nutrizioni. . Vi sono anche dei centri di recupero per questi casi e la somministrazione di farmaci (e antidepressivi) da parte del personale medico.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui