Home Benessere Bulgur: cos’è, proprietà, cottura, ricette e controindicazioni

Bulgur: cos’è, proprietà, cottura, ricette e controindicazioni

Il bulgur o bulghur è un cereale integrale ricavato dal grano che porta con se una serie di proprietà benefiche per l’organismo. Ma cos’è il bulgur?

Chi segue la filosofia vegana in cucina conoscerà bene le proprietà terapeutiche di questo cereale ottenuto dalla lavorazione del grano duro.

Per tutti gli altri possiamo dire che il bulgur usato nelle ricette sfiziose e tradizionali è un grano duro germogliato ricavato dalla cottura a vapore, dall’essiccazione e dalla macinazione del frumento.

In commercio si trovano diversi tipi di varietà, ognuna caratterizzata da una grandezza diversa dei chicchi frantumati e adatta a una ricetta.

Dalle insalate fredde alle minestre fino alle polpette vegetali, in ogni caso, il bulghur promette di stupire con il suo sapore e le sue proprietà intrinseche.

Bulgur: Proprietà e benefici

Il “grano spezzato” è un alimento tipico della cultura orientale che è riuscito a conquistare tutti con la sua consistenza leggermente gommosa, il suo retrogusto tostato e le sue proprietà benefiche.

  • Digestione – L’apporto di fibra favorisce la motilità intestinale, accresce il volume delle feci e promuove l’espulsione delle feci.
  • Stipsi – La fibra regola l’attività intestinale e previene l’insorgenza della stipsi e quindi del ristagno di tossine e materiali di scarto.
  • Cuore – Il consumo di cereali integrali come il bulgur riduce la quota di colesterolo cattivo e ostacola lo sviluppo di problemi cardiaci.
  • Antiossidante – Le sostanze antiossidanti combattono l’attività dei radicali liberi e rallentano l’invecchiamento precoce nonché la formazione di tumori.
  • Glicemia – Da un lato il bulgur ha un indice glicemico basso che riduce il rischio di diabete mentre dall’altro lato la fibra alimentare aiuta a controllare il livello glicemico.
  • Peso – La percentuale di fibre presenti dona un senso di sazietà che impedisce le abbuffate e tiene sotto controllo il peso corporeo. In più il bulgur è adatto alla dieta:100 g contano 340 calorie.
  • Calcoli biliari – Il cereale favorisce lo svuotamento intestinale riducendo la quota di bile prodotta e migliora la risposta insulinica, il che riduce il pericolo di calcoli biliari.

Come cucinare il bulgur? La cottura

Il bulgur si presta a ricette varie, da quelle di ispirazione orientale a quelle tradizionali rivisitate in chiave inedita. Eppure la preparazione delle ricette col bulgur passa dalla cottura del cereale.

I chicchi vanno messi in ammollo per una mezz’ora e successivamente cotti in una quantità di acqua pari al doppio del peso per 10 minuti. Subito dopo va fatto riposare per 10 minuti e aspettare che cresca.

Questo metodo non è valido per il bulgur crudo, vale a dire una varietà non germogliata e non precotta. Non  deve essere messo in ammollo, richiede una quantità maggiore di acqua e va cotto in 15 minuti.

Dove acquistare il bulgur?

È possibile trovare il “grano spezzato” in erboristeria, nei supermercati più forniti, nei negozi BIO  e online a prezzi diversi.

Qual è il prezzo del bulgur? Dipende dalla quantità della confezione e dalla marca, ma si aggira intorno ai 3-4 euro per 500 g di prodotto.

Per provare il bulgur nella ricetta originale o in altre prove (bulgur e quinoa, bulgur con verdure, insalata di bulgur, polpette di bulgur così via) potete dare uno sguardo ai prodotti Amazon.

Whole Foods Market - Bulgur di grano duro biologico parboiled, 500g
  • Adatto per i vegetariani
  • La confezione contiene 8 porzioni
  • Con 60 g di bulgur non cotto si ottengono 180 g di bulgur cotto
  • Modalità di preparazione: Versare in una ciotola e aggiungere una quantità d'acqua bollente sufficiente per coprire la superficie del bulgur di grano. Lasciare reidratare per 30 minuti
  • VALORI NUTRIZIONALI ( 180 g cotto secondo istruzioni): Energia 340 kcal; Grassi 1,8g; Carboidrati 68,2 g; Fibre 6,3g; Proteine 9,7g
Bulgur 1Kg BIO
  • È una buona fonte di fibre, vitamine del gruppo b, fosforo e potassio
  • Presenta un  elevato indice di sazietà  ed è particolarmente ricco di folati
  • Non necessita di una vera e propria cottura
  • Tibiona produce gran parte delle farine presso il Molino Bongiovanni, attivo dal 1880 a Pogliola in provincia di Cuneo
  • Molino Bongiovanni produce le proprie farine esclusivamente con il mulino a pietra vulcanica e tutta l’energia utilizzata è autoprodotta da fonti rinnovabili
Bulgur di frumento Bio 400 g
  • Bulgur di frumento da agricoltura biologica.
  • Confezione: 400 g
  • Caratteristiche: biologico, fonte di fibre, ricco di proteine vegetali, prodotto per crudisti.
  • Produttore: Probios
  • Sicurezza: Certificazione europea del biologico.

Controindicazioni

Il consumo del “grano spezzato” non riserva alcun effetto collaterale particolare, ma viene sconsigliato ai celiaci e alle persone intolleranti per via dell’associazione tra blugur e glutine.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui