Home Rumors BlanX BLACK, eletto Prodotto dell’Anno 2019 nella categoria dentifrici

BlanX BLACK, eletto Prodotto dell’Anno 2019 nella categoria dentifrici

Il dentifricio BlanX Black a pasta nera che regala i sorrisi più bianchi, luminosi e senza macchia è stato eletto Prodotto dell’Anno 2019 nella categoria dentifrici: il massimo riconoscimento ricevuto da oltre 12.000 consumatori italiani, nel contesto dell’autorevole ricerca di mercato promossa da Marketing e Innovazione Italia.

L’indagine svolta da IRI attraverso la somministrazione di un questionario online su un campione di individui di età compresa tra i 15 e i 65 anni, ha esaminato due aspetti fondamentali: l’innovazione e la soddisfazione. Per ogni categoria merceologica viene eletto il prodotto che tra i competitor ha ottenuto il punteggio più alto e nell’edizione 2019 Blanx Black, si è contraddistinto grazie alla sua formulazione innovativa ad effetto antimacchia e sbiancante, alla capacità attrattiva che riesce ad esercitare e al gradimento dei consumatori determinato dal suo utilizzo. La voce dei consumatori si rivela uno strumento essenziale nella rilevazione dei cambiamenti in atto, nel riconoscimento rapido dell’innovazione, consolidando così il dialogo con i clienti e migliorando costantemente l’offerta.

L’unione dell’innovativo sistema sbiancante Blanx e dei CARBONI ATTIVI 100 % NATURALI, fanno di Blanx Black il primo dentifricio a pasta nera ad azione antimacchia. L’effetto bianco naturale nasce dall’esclusiva formulazione a base di licheni artici e silici non abrasive di alta qualità e dalle molteplici funzioni: sbiancante, batteriostatico, antiplacca e antimacchia. I licheni artici dalle proprietà emollienti e disinfiammate, sono inoltre considerati una panacea per la mucosa gengivale, mentre il carbone attivo possiede uno straordinario potere assorbente. Quest’ultimo, derivato da noci di cocco, presenta una struttura di microparticelle composta per l’80% da cavità, in grado di intrappolare la placca batterica e le impurità che si depositano causando macchie e cattivi odori.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui