Home Alimentazione Bietola: componenti, benefici e proprietà

Bietola: componenti, benefici e proprietà

La bietola, una verdura dalle molte proprietà benefiche. Come per tutti gli ortaggi (verdure e frutta) presenta diverse sostanze positive per l’organismo. Quest’oggi vedremo molti aspetti di questa verdura; come ad esempio i suoi benefici, le sostanze nutritive etc. Insomma i maggiori punti di interesse della bietola.

bietola

La Bietola è un ortaggio, proprio come i broccoli, le carote, i carciofi, le cipolle, il cavolo verza etc. Questo genere di alimenti sono indicati per ottenere benefici sul corpo umano. Non è una novità che i nutrizionisti suggeriscono questi cibi a coloro che devono seguire un sano e buon regime alimentare.

La bietola possiede diversi elementi ottimi per il nostro organismo, quali vitamine, sali minerali, fibre, acqua etc. Tutte sostanze che apportano benefici indiscussi al genere umano. Adesso vediamo la composizione chimica delle bietola.

Sostanze nutritive della bietola

La bietola da sempre viene consigliata ai bambini perché ricca di sostanze nutritive. Ma ovviamente anche gli adulti ne dovrebbero fare uso, dato che gli ortaggi sono sempre un toccasana per la salute (salvo i casi di allergie o intolleranze alimentari). La composizione chimica della bietola è veramente interessante. Di fatti adesso sarà possibile scoprirla.

La bietola possiede al suo interno le seguenti sostanze:

  • Acqua
  • Fibre
  • Sali minerali (ferro, potassio)
  • Vitamine (A, C)
  • Saponine (sostanze di natura vegetale che aiutano a bruciare grassi)
  • Clorofilla (Offre un’azione protettiva contro le malattie degenerative)
  • Acido folico (migliora lo sviluppo cellulare e offre altri benefici)

Integrare nel proprio regime alimentare la bietola può essere tutto sommato molto indicato. Ovviamente può essere alternata con altri ortaggi che possiedano simili sostanze nutritive. Quest’ortaggio a livello terepeutico è molto conosciuto e adesso ne parleremo.

I benefici della bietola

Dopo che è stata mostrata la composizione chimica di questo tipo di ortaggio, non resta che scoprirne i suoi benefici. Prima di cominciare puntualizziamo che la bietola non risulta difficile da digerire per il nostro corpo. Inoltre possiede diversi sali minerali al suo interno.

Queste sostanze a loro volta sono ottime per diversi benefici.

Le proprietà terapeutiche della bietola sono alleate indiscusse dell’organismo. Adesso vedremo più da vicino quali sono:

  • Combatte la stitichezza. Come tutte le verdure e gli ortaggi la bietola presenta le fibre. Queste sostanze sono valide alleate dell’intestino, ossia ne regolano il suo corretto funzionamento.
  • Contro i radicali liberi. Aumenta le difese contro le malattie degenerative e allo stesso tempo rallenta l’invecchiamento cellulare. Sono diverse le sostanze che apportano questi benefici, tra queste non manca la vitamina C.
  • Contro l’anemia. Il merito è di 2 sostanze, ossia il ferro e l’acido folico. Quindi in caso di una carenza di ferro la bietola è un’ottima scelta per contrastare il problema.
  • Proprietà diuretiche. Stimola la diuresi e rende così migliore l’espulsione di sostanze di scarto (nonché dannose) dall’organismo.

Comunque secondo molti esperti, i benefici che offre questo alimento se assunto frequentemente non sono ancora finiti. Ma adesso passiamo avanti, per la precisione concentriamoci sulla descrizione di questo alimento benefico e di facile reperibilità.

Bietole fresche

Alcune informazioni sulla bietola

La bietola è un alimento comune nelle nostre cucine, quest’ortaggio è disponibile in diverse tipologie. Tra quelle più famose troviamo la bieta da coste (conosciuta anche come costa) e la bieta da taglio (conosciuta anche come erbetta). Nel mercato è previsto anche un’altra tipologia molto famosa, la Lucullus dalle coste bianche. Il periodo migliore inerente alla raccolta della bietola è fra inverno e la primavera. Va comunque menzionato che questo ortaggio (esclusi i periodi freddi) viene raccolto sempre.

Decotto di bietola

La bietola è molto utile anche se impiegata per ottenere un decotto terapeutico, per meglio dire una bevanda contro le infiammazioni delle vie urinarie, l’emorroidi e la sitpsi. Eccola descritta in 2 semplici passaggi:

  1. Introdurre 50 grammi di foglie di bietola dentro un ciottolino che possa contenere un litro d’acqua. Far cuocere il tutto, almeno 20 minuti.
  2. Fatto questo spegnere il fuoco e filtrare il decotto di bietola. Si può assumere anche subito, basta fare attenzione a non scottarsi. Non consumare più di 2 tazze al dì.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 4 Media: 3.8]
ClaudiaL
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui