Home Benessere Tè bianco: proprietà, varietà e opinioni sul tè dell’imperatore

Tè bianco: proprietà, varietà e opinioni sul tè dell’imperatore

Il tè bianco è una varietà di tè made in Cina diventato molto popolare nell’ambito delle diete ipocaloriche per via della sua capacità di accelerare il metabolismo, stimolare il dimagrimento e donare una sferzata di energia.

Tè bianco- foto gioia.it

I tempi ridotti di infusione e temperature più basse di preparazione fanno dell’infuso ricavato dalle gemme e dalle prime foglie di Camellia sinensin una bevanda davvero particolare.

Il tè bianco viene anche chiamato “tè dell’imperatore” per via della sua provenienza (provincia cinese del Fujian, anche se si è diffuso nella zone del Giappone, Darjeeling e Sri Lanka) e della tecnica di produzione (raccolta a mano dei germogli apicali prima che si schiudano).

Tè bianco: proprietà e benefici

The bianco proprietà- foto teaforbeauty.com

Le tecniche di lavorazione del the bianco con appassimento seguito da essiccamento dell’aria mantengono inalterate le caratteristiche del tè: gusto particolare e delicato, principi nutrizionali e percentuale di polifenoli.

La morbidezza del suo profumo nasconde una grande quantità di benefeci del the che influiscono positivamente sull’organismo:

  • Antiossidante – Questa varietà di tè mantiene un alto livello di antiossidanti che non solo combatte l’azione dei radicali liberi ma contrasta lo sviluppo di cellule tumorali.
  • Densità ossea – Il tea bianco migliora la densità del tessuto osseo e contrasta l’insorgenza di malattie come osteoporosi e artriti.
  • Sistema immunitario – Il tè dell’imperatore conserva un potente effetto antibatterico e antivirale che supporta le difese immunitarie.
  • Metabolismo – Recenti studi hanno sottolineato la possibilità di usare il tè bianco per dimagrire per la sua capacità di stimolare il metabolismo dei carboidrati e promuovere la perdita di peso.
  • Cute – L’attività antiossidante contro l’opera dei radicali liberi permette di mantenere la pelle giovane, sana e luminosa.
  • Cuore – La ricchezza di vitamina C e vitamina E permette di ridurre il colesterolo “cattivo” nel sangue e contrastare la comparsa di malattie cardiovascolari.
  • Digestione – Il tè bianco permette la digestione adeguata dei cibi grassi e assicura la corretta funzionalità del transito intestinale.

Tipi di tè bianco

Tipi di tè- foto tisanezenzero.it

Il tè bianco viene prodotto essenzialmente in quattro varietà principali per riuscire a soddisfare il consumatore più esigente:

  • Silver Needle (Baihao Yinzhen) -È una varietà realizzata con germogli più giovani che dà vita a un tè più leggero e delicato.
  • White Peony (Bai Mudan) – Si tratta di una varietà che comprende sia germogli che piccole foglie, ma ancora ricoperte da una peluria argentea. Il tè risulta forte e con un colore leggermente più scuro.
  • Long Life Eyebrow (Shou Mei) – La varietà Smou Mei viene ottenuta con le foglie leggermente meno giovani.
  • Tribute Eyebrow (Gong Mei) – Il Tribute Eyebrow è una varietà secondaria che viene ricavata da una selezione di piante con lavorazione differente: il gusto è fruttato e più marcato rispetto agli altri tè bianchi.

Come preparare il tè bianco

The bianco- wellnessoggi.com

Tutte le varietà di tè bianco seguono le principali regole di preparazione di ogni tipo di tè. Quali?

  • Scaldare l’acqua intorno agli 80 gradi ma senza raggiungere il punto di ebollizione
  • Dosare 2,5 grammi (2 cucchiaini) di tè bianco per ogni tazza da 200 ml
  • Lasciare il tè in infusione per 2-5 minuti, a seconda che si preferisca un gusto più o meno forte

Dove trovarlo

Tea bianco- foto dilei.it

Il tè bianco si può trovare nel suo stato naturale oppure sotto forma di capsule e pillole che conservano un obiettivo commerciale che facilita l’accesso al pubblico.

Ma il tè bianco dove si compra? Il tè dell’imperatore si può acquistare in erboristeria, nei grandi supermercati e sulle piattaforme e-commerce.

Tè bianco: Controindicazioni

Disturbi del sonno- foto 02web.it

La principale controindicazione del tè bianco è rappresentata dalla presenza di fluoro nelle sue foglie che potrebbe causare effetti collaterali se assunto in grande quantità.

In linea generale è consigliabile limitare la dose giornaliera  4 mg per le persone adulte (2-4 tazze al giorno), ricordando che la presenza di caffeina, anche se in misura minore del  nero, potrebbe causare disturbi del sonno.

Il tè bianco agisce come stimolatore della secrezione gastrica e per questo viene sconsigliato a chi soffre di ulcera duodenale o gastrite iposecretiva.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui