Home Rumors Benefici della pillola contraccettiva maggiori dei rischi: la conferma dall’Agenzia Europa del...

Benefici della pillola contraccettiva maggiori dei rischi: la conferma dall’Agenzia Europa del Farmaco

Le numerose donne che assumono giornalmente la pillola contraccettiva per proteggersi contro gravidanze indesiderate possono dormire sonni tranquilli: nei giorni scorsi l’Agenzia Europea del Farmaco (EMA) ha infatti confermato che l’anticoncezionale preferito dalle donne (http://it.euroclinix.net/pillola-contraccettiva.html) presenterebbe importanti benefici sulla salute rispetto ai rischi.

Pillola dei 5 giorni dopo

In particolare, è stato chiaramente dimostrato che l’insorgere di tromboempolia venosa (Tev) è un evento estremamente raro tra le donne che assumono la pillola contraccettiva e le percentuali di andare incontro alla malattia sono molto basse, spesso collegate anche ad uno stile di vita errato o alla presenza di casi precedenti in famiglia.

L’importante Ente europeo ha preso una decisione più definita sull’argomento dopo che la Francia aveva avanzato, nel mese di febbraio 2013, una richiesta di rivalutazione sui contraccettivi femminili. La risposta definitiva è giunta negli ultimi giorni dal Pharmacovigilance Risk Assessment Committee dell’Ente, che ha stabilito una volta per tutte l'”innocenza” della pillola contraccettiva.

La decisione dell’Agenzia Europea del Farmaco è stata acclamata da medici e Associazioni italiane, che hanno approfittato dell’occasione per ricordare che la pillola contraccettiva, oltre a garantire un’efficacia nella protezione contro le gravidanze indesiderate vicina al 100% se utilizzata correttamente, è anche un prodotto che non presenta controindicazioni, soprattutto nelle giovani ragazze. Inoltre, la pillola presenta numerosi benefici extra-concettivi: regolarizza il ciclo, preserva la fertilità e aiuta a prevenire alcuni tipi di tumri, in particolare quello dell’ovaio e dell’endometrio.

I maggiori fattori di rischio nell’insorgere della tromboempolia venosa, o trombosi, sono soprattutto il vizio del fumo, l’età, le emicranie, essere sovrappeso o soffrire di obesità, a gravidanze o parti recenti e ad eventuali casi precedenti in famiglia.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui