Beer yoga, il nuovo trend per fare yoga bevendo

Abbiamo imparato ad apprezzare lo yoga non solo come disciplina benefica ma soprattutto come attività in grado di declinarsi a nuovi sport. Oggi scopriamo l’ultimo trend in fatto di yoga: il Beer Yoga!

Beer yoga- foto ediff.com

Ebbene si, se la parola “beer” vi lascia un po’ perplessi per la sua assonanza con la bevanda alcolica bionda, non state commettendo un errore.

Il Beer Yoga non è altro che un nuovo modo di fare yoga sorseggiando birra, unendo insomma l’esercizio beneficio per il corpo alla gratificazione per la mente.

Questo significa che tra il classico saluto al sole e gli esercizi per allungare la schiena, è concesso godersi un sorso di birra per raggiungere uno stato di trascendenza più alto e una migliore conoscenza di se stessi tramite lo yoga.

La nuova tendenza made Australia, sebbene non segua i canoni tipici di un allenamento salutare, sta letteralmente spopolando sui social.

Beer Yoga: cos’è e come si pratica

L’idea originaria del Beer Yoga pare sia nata a Berlino, fra le subculture hipster della città. Tuttavia la pratica ha raggiunto il maggiore successo nella lontana Australia e in tempi brevi si è diffusa in tutto il mondo.

La pratica del Beer Yoga o BierYoga, se preferite la versione originale in tedesco, risulta molto semplice: le classiche posizioni di yoga vengono assunte con l’ausilio (o meglio l’ostacolo) di una bottiglia di birra, che potrà facilitare l’equilibrio se adagiata sul capo oppure allungare i muscoli se spinta con gli arti lontana dal corpo.

Ovviamente il Beer Yoga ammette un sorso di birra di tanto in tanto allo scopo di gratificare la mente e placare la sete, il tutto senza potenziali eccessi.

Gli ideatori della nuova pratica yoga chiariscono che l’iniziativa nasce dalla necessità di unire due piaceri per il corpo e per la mente.

Questo non significa che il Beer Yoga debba essere preso con leggerezza o come una nuova occasione per bere alcolici.

Jhula, l’istruttrice che ha fondato la disciplina, sottolinea come l’approccio al BierYoga deve essere serissimo: “Il Beer Yoga è divertente ma non è uno scherzo. Prendiamo le filosofie dello yoga e le abbiniamo al piacere di bere birra, per raggiungere i più alti livelli di consapevolezza”.

Chi può praticare Beer Yoga

Il Beer Yoga, come tutti i tipi di yoga, è un’attività adatta a tutti perché non richiede conoscenze pregresse o abilità sportive di alcun genere, fatta eccezione per chi non ha ancora raggiunto il minimo d’età legale per consumare alcolici.

Al momento non esiste una vera e propria scuola e per questo Jhula e Emily hanno deciso di rendere la loro attività itinerante, portandola in giro per festival, parchi e manifestazioni varie.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Myriam Amato

Informazioni sull'autore
Laureata in Informazione e sistemi editoriali, amante della cultura orientale e appassionata di benessere, salute e fitness.
Tutti i post di Myriam Amato