Home Alimentazione Bacche di Acai: dove trovarle, opinioni e controindicazioni

Bacche di Acai: dove trovarle, opinioni e controindicazioni

Le bacche di Acai sono piccoli frutti di colore blu molto simili ai mirtilli originari della foresta Amazzonica, un alimento di cui la ricerca scientifica ha evidenziato il potere nutritivo, le virtù antiossidanti e l’effetto dimagrante.

Bacche di Acai- foto nativocrafts.com

Qualche anno fa è stato presentato un Rapporto del Benessere Equo e Sostenibile in Italia, a cura di ISTAT e CNEL, in cui si analizzava una serie di indicatori per capire quale le condizioni della popolazione italiana.

Le cattive abitudini sono dure a morire e una fetta consistente di adulti sembra soffrire di un eccesso di peso, dovuto più che altro a uno scarso consumo di frutta e verdura e una irregolare attività fisica.

La frenesia della vita lavorativa spesso impedisce di dedicare il tempo libero all’attività fisica, che viene inevitabilmente associata all’ennesimo momento di fatica e stress della giornata.

Al contrario, praticare uno sport o fare un’attività motoria in modo sistematico (camminare mezz’ora a passo veloce tutti i giorni, ad esempio), ha un effetto molto positivo sul nostro corpo perché aiuta ad eliminare le tossine e lo stress.

A supporto del programma di rigenerazione dell’organismo si possono introdurre cibi sani e naturali quali le bacche di Acai, frutti dal sapore acidulo e gradevole originari dell’America Latina utili a salvaguardare l’equilibrio generale dell’organismo.

La pianta che produce le bacche violacee è una palma imponente dotata di un solo seme circondato dalla polpa, drupe che raggiunge 2 centimetri di diametro e conquista un colore viola appena raggiunge la maturazione.

Bacche di Acai: proprietà

Bacche Acai- foto benessereditutti.it

Le bacche di Acai possiedono proprietà energizzanti, purificanti, antinfiammatorie e antiossidanti legate al mix di vitamine, minerali e sostanze antiossidanti presente sia nella polpa che nelle formulazioni liofilizzate di bacche di Acai che si trovano in erboristeria o in farmacia.

Va da sé che assumere i preparati a base di bacche di Acai riserva notevoli benefici per l’intero corpo:

  • Muscoli – I polifenoli presenti contrastano l’azione dei radicali liberi liberati durante l’esercizio fisico e prevengono i danni alle fibre muscolari.
  • Digestione – Le bacche blu-viola possono essere usate con un preparato per pulire il colon allo scopo di purificare l’apparato digerente da tossine e materiali di scarto.
  • Bellezza – La presenza di antociani promuove la microcircolazione sottocutanea che non solo contrasta la comparsa della cellulite ma soprattutto riduce i segni dell’invecchiamento cutaneo.
  • Peso – La notorietà delle bacche di Acai per dimagrire si deve al suo consistente contenuto di fibre e alla presenza di aminoacidi essenziali.

Le bacche di Acai fanno dimagrire davvero?

Bacche di Acai per dimagrire- foto healthnutnews.com

Sembra proprio che le bacche di Acai possono aiutare a perdere peso grazie alla ricchezza di fibre che aumenta il senso di sazietà e al contenuto di amminoacidi essenziali che accelera il metabolismo.

Chiaramente le bacche di Acai fanno dimagrire solo se vengono associate a un regime alimentare sano e una routine di esercizi fisici specifici.

I preparati a base di bacche violacee possono essere inseriti nella dieta ipocalorica come formule integrative che migliorano i risultati del percorso dimagrante.

Bacche di Acai: dove trovarle

Polvere di Acai- foto diredonna.it

La pianta che produce le bacche violacee (Euterpe Oleracea) cresce solo nella foresta Amazzonica e questo rende i suoi frutti facilmente deperibili.

La bacche violacee non hanno alcuna possibilità di arrivare intatte come frutta fresca: l’unico modo per sfruttare le sue incredibili proprietà è sotto forma di capsule e compresse.

È possibile trovare  gli integratori a base di bacche di Acai in farmacia, in erboristeria e su tutte le piattaforme specializzate in vendita di prodotti naturali: succo, polpa congelata, polvere (succo liofilizzato), capsule e preparati per infusione.

Bacche di Acai: controindicazioni

Meteorismo- foto salutarmente.it

Il consumo di bacche di Acai non riserva controindicazioni particolari, bensì depura e mantiene attiva la regolarità del tratto intestinale.

Bisogna ricordarsi però di non esagerare con il consumo di formulazioni a base di Acai dal momento che l’elevato contenuto di fibre può sviluppare effetti negativi a livello intestinale (meteorismo e diarrea) e che la presenza di fitochimici potrebbe causare manifestazioni cutanee e problemi respiratori in soggetti allergici.

Il fatto che le bacche di Acai siano ricche di proprietà antiossidanti e che questi frutti contribuiscano a migliorare i livelli di energia, per contrastare affaticamento e stress non significa che bisogni abusarne.

Aggiungere correttamente fibre, vitamina C e vitamina E, acidi grassi come Omega 3 e Omega 6 può essere importante per aiutare l’organismo a recuperare un nuovo benessere e vigore.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 1]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui