Home Salute Artrosi del ginocchio: cause, sintomi e terapie

Artrosi del ginocchio: cause, sintomi e terapie

L’artrosi del ginocchio o gonartrosi è una malattia a carico delle strutture anatomiche che compongono l’articolazione con andamento cronico e degenerativo. Le parti più colpite dal lento decadimento sono le cartilagini che ricoprono i punti in cui si incontrano il femore e la tibia.

Artrosi ginocchio-foto chinesiogroup.it

Senza un adeguato intervento terapeutico le cartilagini continuano ad assottigliarsi fino a far sfiorare le ossa tra loro, un processo innaturale che provoca la produzione di osteofiti che tendono a accumularsi in cisti poplitee e dolore.

Cause

È possibile evidenziare in maniera corretta le cause dell’artrosi del ginocchio solo se si effettua una distinzione preliminare tra artrosi del ginocchio primaria e gonartrosi secondaria, una ripartizione basata proprio sul tipo di cause che le determinano.

Artrosi del ginocchio primaria:

  • età superiore ai 50 anni,
  • ereditarietà,
  • menopausa,
  • obesità,
  • sport violenti,
  • diabete,
  • osteocondrosi del ginocchio.

Artrosi al ginocchio secondaria:

  • artrite reumatoide,
  • trauma dell’articolazione del ginocchio,
  • ginocchio valgo-varo,
  • rottura dei legamenti,
  • menisco rotto,
  • problemi alla rotula.

L’artrosi degenerativa del ginocchio indica una condizione patologica in cui la cartilagine articolare che ricopre le estremità delle ossa nelle articolazioni sparisce gradualmente, allisciando la zona e consentendo alle ossa di scorrere facilmente l’una contro l’altra. È come se l’artrosi si tramutasse in un comune giunto meccanico usurato e malfunzionante.

Artrosi del ginocchio: sintomi

L’artrosi al ginocchio  si sviluppa dopo molti anni di utilizzo di un’articolazione o a causa dell’insorgenza di altri fattori di rischio come l’obesità, un precedente trauma e la familiarità con la patologia.

Nei primi tempi la gonartrosi può essere anche asintomatica o meglio può godere di una dissociazione clinico-radiologica, vale a dire che i segni radiografici non corrispondono a un’intensa sintomatologia.

In generale, l’artrosi del ginocchio si manifesta inizialmente con sintomi lievi e intermittenti come ginocchio gonfio e dolorante e scricchiolii. Solo quando la degenerazione della cartilagine del ginocchio è molto avanzata, il dolore diventa più intenso e è continuo, disturbando il sonno e riducendo la capacità di movimento.

Sintomi artrosi ginocchio- foto meteoweb.eu

I principali sintomi dell’artrosi del ginocchio si manifestano in modo specifico:

  • dolore alle ginocchia variabile in base alla gravità della condizione;
  • rigidità a livello della parte interessata,
  • ginocchio gonfio,
  • disallineamento tra femore e tibia,
  • cisti poplitea,
  • difficoltà deambulatorie.

Diagnosi artrite del ginocchio

La presenza di tali sintomi può sollevare diversi dubbi su cause, esami clinici e terapie adeguate per l’artrosi del ginocchio. Come curarla? Le risposte a tutte le domande sono nelle mani di un ortopedico, l’unico in grado di capire i sintomi e orientarli nella giusta prospettiva.

La diagnosi di gonartrosi si basa su esame dei sintomi ed esame radiografico. Si tratta di una condizione di alterazione dell’articolazione del ginocchio facilmente riconoscibile ai raggi X. A seconda dello stadio della patologia, le radiografie del ginocchio possono presentare una condizione di:

  • riduzione dello spazio articolare,
  • inspessimento dell’osso al di sotto della cartilagine consumata o sofferente,
  • osteofiti, geoidi ed irregolarità ai margini dell’osso.

È possibile che l’ortopedico ritenga necessaria un’ulteriore indagine della condizione con una risonanza magnetica nucleare, un’indagine costosa che permette di visualizzare con precisione lo stato dei tessuti molli non evidenziati nella radiografia.

Terapie dell’artrosi del ginocchio

L’artrosi è una patologia degenerativa e irreversibile da cui è impossibile guarire. Come curare l’artrosi del ginocchio? È possibile intervenire cercando di tenere sotto controllo la sintomatologia attraverso soluzioni alternative:

  • Terapia farmacologicae fisioterapia – Almeno all’inizio è possibile agire la terapia infiltrativa a base di cortisone o l’uso di medicinali in grado di favorire la lubrificazione articolare e ginnastica specifica per avere dei miglioramenti.
  • Modifica dello stile di vita – La riduzione di tutte quelle attività che provocano il dolore dell’artrosi quali sovrappeso, abitudini lavorative e attività sportive.
Come curare l’artrosi- foto youtube.com

È chiaro che se i trattamenti non-chirurgici non dovessero funzionare o perdessero la loro efficacia, l’unica soluzione ultima è la chirurgia, un trattamento da valutare in virtù dell’età e del livello di attività del paziente, il grado di artrosi e la velocità con cui progredisce:

  • Artroscopia– ll chirurgo utilizza strumenti miniaturizzati collegati a una fibra ottiche flessibile (artroscopio) che introduce nell’articolazione per rimuovere speroni ossei, cisti ossee, rivestimento cartilagineo danneggiato o frammenti liberi nell’articolazione.
  • Osteotomia – Quando il ginocchio è deviato verso l’interno o verso l’esterno (ginocchio varo o valgo) si seziona l’osso della tibia o del femore, si riallinea l’arto e lo si fissa con placche e viti per spostare il carico sulla zona sana dell’articolazione.
  • Artrodesi – La fusione articolare fonde le estremità delle ossa mediante fili metallici, placche, viti o barre. Questa procedura elimina il dolore ma anche la capacità di movimento dell’articolazione.
  • Protesi – Nei casi più gravi di artrosi del ginocchio ovvero i casi in cui si evidenzia limitazioni della qualità della vita si procede con l’inserimento di protesi sostitutive.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 4 Media: 3]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui