Home Al Femminile Arriva la pillola contro l’eiaculazione precoce

Arriva la pillola contro l’eiaculazione precoce

p460x276_1337157555eiaculazioneprecoce_farmaci

L’eiaculazione precoce è un delicato problema che affligge tantissime coppie. Si tratta infatti di un problema legato alla sessualità maschile ma che in realtà coinvolge, all’interno di una coppia, entrambi i patner. Un vero disagio nella vita sessuale che spesso porta a frustazione da parte dell’uomo, ma anche della donna, a litigi e molto spesso anche a dolorose separazioni legate all’impossibilità di vivere serenamente la vita sessuale di coppia. Da oggi però forse questo problema potrà essere risolto in modo semplice e facile grazie ad una piccola pillola, un farmaco che potrebbe aiutare molti uomini a sconfiggere l’eiaculazione precoce.

Un problema, quello dell’eiaculazione precoce, che è proprio di moltissimi uomini, anche se in pochi ne parlano davvero. Basti pensare che secondo una ricerca recente è stato stimato che gli uomini che a letto soffrono di eiaculazione precoce sono circa il 20% e comprendono individui di sesso maschile con un’età compresa fra i 18 e i 70 anni. Questi uomini molto spesso si vergognano del loro problema e per questo tendono a non parlarne chiudendosi in se stessi. Chiaramente è un problema che può risultare molto imbarazzante, ma che può essere risolto facilmente grazie a questo nuovo farmaco presto in commercio.

Il farmaco contro l’eiaculazione precoce è a base di dapoxetina e permette di aumentare nell’uomo i livelli di serotonina aiutando a risolve una volta per tutte il problema dell’eiaculazione precoce. La pillola deve essere assunta da 1 a 3 ore prima del rapporto sessuale ingerendola insieme con un bicchiere d’acqua. Dopo averla presa il problema sarà immediatamente risolto e si potrà vivere in tutta serenità la propria vita sessuale. Per acquistare la pillola contro l’eiaculazione precoce è necessaria la prescrizione medica e non se ne può prendere più di una durante le 24 ore.

“Si è appurato come il processo dell’eiaculazione sia controllato dal sistema nervoso centrale” ha spiegato il dottor Vincenzo Mirone, presidente della SIU “Alla base agiscono meccanismi neurobiologici mediati da diversi neurotrasmettitori con specifiche competenze. Tra questi, la serotonina: è in grado di controllare l’eiaculazione e la risposta sessuale maschile. Pertanto, un aumento di serotonina a livello del sistema nervoso centrale è in grado di inibire l’eiaculazione ritardandola”.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui