Home Benessere Anice stellato: proprietà, dove si compra e controindicazioni

Anice stellato: proprietà, dove si compra e controindicazioni

L’anice stellato, oltre a essere un prodotto naturale bello da vedere, è un frutto ricco di proprietà benefiche per l’organismo, l’ingrediente segreto di molte ricette e rimedi naturali. Scopriamolo insieme!

Anice stellato- foto tiffs.it

Questa pianta della famiglia delle Illiciaceae, originaria dell’Asia ma molto diffusa in Sud America, trova il suo nome particolare nella forma del frutto che ricorda a grandi linee una stella con 8 punte legnose e un seme marrone oleoso.

Il frutto oleoso viene raccolto prima che il processo di maturazione sia completata e viene fatto essiccare prima di sottoporlo ad altri processi di trasformazione.

Il gusto dell’anice stellato è molto simile a quello della liquirizia ma molto più aromatico, un motivo più che sufficiente per utilizzarlo in piccole quantità per preparare pietanze e tisane benefiche.

Composizione chimica e valore nutrizionale

L’anice stellato si presenta come un frutto piuttosto calorico: 330 calorie e 16 grammi di grassi per 100 grammi di prodotto.

Il suo punto di forza è l’assenza di colesterolo e il pool di nutrienti (proteine, ferro, calcio, vitamina C e fibre).

Non bisogna dimenticare che, essendo un frutto oleoso, contiene una grande percentuale di olio essenziale caratterizzato dal principio attivo anetolo e da altri composti (tannini, polifenoli, cumarine e acidi organici).

Anice stellato: Proprietà

Pianta Illicium verum- foto thucphambaovesuckhoethaiphong.blogspot.com

Il fitocomplesso dell’anice stellato disegnano il profilo di un dono di Madre Natura ricco di principi attivi che influenzano positivamente le funzioni chimiche e biologiche dell’organismo:

  • Sistema gastrointestinale – Le proprietà digestive e antispasmodiche dell’anetolo e dell’acido caffeico contrastano la cattiva digestione, il gonfiore addominale e gli spasmi.
  • Antimicrobico – La quota fenolica sviluppa un’azione antimicrobica e antimicotica che combatte le infezioni legate ai batteri che attaccano il sistema digerente.
  • Antiossidante – I principi attivi dell’olio essenziale e le vitamine presenti promuovono un’azione antiossidante contro i radicali liberi.
  • Galattogeno – L’anice stellato influenza positivamente l’azione delle ghiandole e migliora la produzione di latte nelle neo mamme, anche se il sapore particolare e i principi attivi potrebbero creare disturbi nel neonato.
  • Pelle – L’olio essenziale può rivelarsi un valido anti sebo naturale delle pelle grasse e acneiche, ma il sovradosaggio potrebbe portare a un ulteriore infezione.
  • Apparato respiratorio – Il suo olio essenziale agisce come espettorante naturale in caso di raffreddore, congestione nasale e tosse.
  • Infezioni virali – Il frutto oleoso viene usato per estrarre l’acido shikimico, un ingrediente che viene incluso nelle formulazioni di farmaci che combattono le malattie virali.
  • Antitumorale – Gli studi recenti condotti in vitro hanno evidenziato la capacità dell’anice stellato di inibire la proliferazione di nuovi vasi sanguigni in presenza di un tumore.

Come si usa

Sambuca- foto iloveitalianfood.it

Come già accennato, l’anice stellato è stato utilizzato nei modi più disparati in campo culinario, nell’ambito fitoterapico e nel settore cosmetico:

  • Cucina – Il frutto essiccato di anice stellato in cucina viene prima bollito e successivamente pestato in un mortaio per essere impiegato in pietanze con un aroma ben deciso (brodi, minestre, prodotti da forno, dolci e altro).
  • Liquori – Non si può non ricordare il liquore con anice stellato come l’ouzo greco, il pastis francese e la sambuca italiana.
  • Fitoterapia – L’olio essenziale viene usato per il trattamento di disturbi gastrointestinali, problemi cutanei e sintomi da raffreddamento.
  • Cosmesi – Il prodotto naturale viene usato per aromatizzare dentifrici e saponi e per preparare shampoo rinforzanti e purificanti.

Tisane anice stellato

Tisana- foto steemit.com

L’anice stellato viene utilizzato per preparare tisane dall’azione balsamica e protettiva che agiscono sul sistema gastrointestinale:

  • Antigonfiore – Basta versare tre frutti oleosi e un cucchiaio di semi di finocchio in un bicchiere d’acqua, fare bollire per 10 minuti, filtrare e bere la tisana dopo i pasti, magari addolcendola con miele o zucchero di canna.
  • Contro il raffreddore – È sufficiente far bollire due frutti oleosi e due cucchiaini di karkadè in un paio di bicchieri di acqua, filtrare la tisana, aggiungere un’arancia premuta e una fettina di zenzero fresco e berla prima di andare a dormire.
  • Digestione – Occorre far bollire un frutto di anice stellato e un ciuffo di finocchietto in due bicchieri di acqua, filtrare e unire qualche foglia di menta prima di bere la tisana dopo pranzo.

Anice stellato: dove si compra

Frutti Illicium verum- foto waseljo.com

L’anice stellato può essere comprato in erboristeria, nei grandi supermercati oppure negli store online:

  • Intero – Il fiore di anice stellato essiccato e intero che deve essere manipolato prima di essere usato.
  • Polvere – Il fiore è stato pestato e può essere usato direttamente nelle preparazioni.
  • Olio essenziale – Il segreto del sapore di molti piatti è l’uso dell’anice stellato nelle ricette.
  • Integratori – Le formulazioni vengono usate per scopi terapeutici e per questo devono essere seguite da uno specialista.
  • Preparati – I preparati per infusi e tisane vengono appositamente pensati per questo tipo di utilizzo.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Controindicazioni- foto grandmaslyesoap.com

L’anice stellato risulta ben tollerato dalla maggior parte delle persone, ma viene controindicato in alcune condizioni:

  • Bambini – L’uso nei bambini può provocare intossicazioni, soprattutto in caso di sovra dosaggio.
  • Gravidanza e allattamento – Le grandi quantità possono risultare tossiche per il nascituro o per il bambino che si nutre del latte materno perché il piccolo non riesce a metabolizzare il composto.
  • Allergie – Il fitocomplesso potrebbe provocare reazioni allergiche in persone predisposte e sensibili.
  • Farmaci – I principi attivi potrebbero entrare in relazione con farmaci antinfiammatori e formulazioni che modificano l’assetto ormonali.

È bene fare attenzione alla varietà dell’anice stellato, visto che esiste un anice stellato mortale come la specie Giapponese (Illicium Anisatum) che risulta tossica per il sistema nervoso.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui