Anche i ricchi piangono… e prendono psicofarmaci.

La donna rappresenta il sesso debole? Assolutamente no! A quanto sembra però abbiamo una psiche molto fragile.

Da una ricerca effettuata in America dalla Medco Health Solution Inc molte donne (almeno una su quattro) assumono psicofarmaci, soprattutto ansiolitici. Il dato risulta ancor peggiore se consideriamo che negli ultimi anni c’è stato un aumento di donne ricorse a questo tipo di terapia del 22%. Ad essere coinvolte sono soprattutto le donne dai 45 anni in poi.

In Italia, fortunatamente, la situazione sembra essere migliore. Gli psicofarmaci infatti non sono così facilmente prescrivibili come in America, ma anche nel nostro bel paese le donne vittime di stati di ansia sono in aumento.

Non pensate che la depressione sia un problema solo di noi comuni mortali. È di questi giorni l’uscita del libro autobiografico di Veronica Pivetti: “Ho smesso di piangere” . L’attrice racconta come nel 2002, dopo aver avuto problemi di salute, ha dovuto affrontare il baratro della depressione. Ha fatto molta terapia e ha assunto vari psicofarmaci. Nel suo lungo percorso ha anche avuto a che fare con medici che non ascoltavano il paziente ma pensavano solo a prescrivere farmaci. Un ruolo importante, secondo la Pivetti, lo hanno anche le persone che ti circondano e che devono conoscere il tuo problema anche se a volte è difficile spiegarlo. Il tutto è raccontato con il suo stile ironico, che non guasta mai!

Il ricorso alla terapia ansiolitica però non è prettamente femminile. Ne sono vittime molti uomini e anche belli di Hollywood. Pensavate infatti che un bello e impossibile come George Clooney non avesse nulla di cui preoccuparsi? Mi spiace ma non è così. Nonostante sia ricco, bello, circondato da tante donne, l’attore ha confessato di soffrire di insonnia e …di solitudine! Si sembra strano, ma è tutto iniziato quando cadde bruscamente mentre girava un film. Da lì ha iniziato ad esser dipendente dai farmaci, a provare la cocaina, a soffrire di insonnia e soprattutto a bere.

Insomma, non c’è vita da superstar che tenga, siamo tutti esseri umani e come tali siamo fragili, abbiamo le nostre paure e non sempre sappiamo come affrontarle. Dobbiamo solo affidarci a chi ne sa più di noi.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Luca M.

Informazioni sull'autore
Ciao! Mi chiamo Luca, sono a capo della redazione di Sanioggi.it da quando il sito è stato lanciato, nell'inverno del 2011.
Tutti i post di Luca M.