Home Benessere Aloe Vera: proprietà curative, coltivazione e come usarla

Aloe Vera: proprietà curative, coltivazione e come usarla

L’Aloe Vera è una pianta grassa dalle foglie carnose che viene sfruttata come rimedio fitoterapico per uso esterno (gel di Aloe Vera) contro ustioni, abrasioni o psoriasi e per uso interno (succo di Aloe Vera) contro difese immunitarie basse, accumulo di tossine o problemi gastrointestinali. Ma quanto ne sappiamo?

Pianta Aloe Vera- foto flickr.com

Fondamentalmente dalle foglie di Aloe Vera si estraggono due componenti preziosi: un succo denso con virtù multivitaminiche, idratanti e mineralizzanti e un gel per uso esterno con proprietà antinfiammatorie, antimicrobiche, immunostimolanti ed analgesiche.

Componenti Aloe Vera

Componenti Aloe- foto flickr.com

L’Aloe Vera preserva quattro grandi categorie di componenti, ciascuna in grado di restituire proprietà differenti e importantissime.

  1. Mucopolisaccaridi – Gli zuccheri complessi aderiscono allo stomaco e creano una pellicola protettiva che protegge da acidi gastrici e agenti irritanti e stimolano le difese immunitarie del corpo, oltre a influenzare le capacità cicatrizzanti e epitelizzanti.
  2. Oligoelementi – Il pool di minerali, vitamine e sostanze nutritive sviluppano proprietà antiossidanti e migliorano l’irrorazione del sangue.
  3. Steroidi – Gli steroidi reagiscono come antinfiammatorio capace di contrastare gli stati infiammatori ed esercitare un potere lenitivo e calmante dei tessuti infiammati.
  4. Antrachinoni – Gli “spazzini del corpo” purificano l’organismo e stimolano le contrazioni del tratto terminale dell’intestino allo scopo di preparare un’azione lassativa.

Aloe Vera: Proprietà e benefici

Aloe Vera benefici- foto commons.wikimedia.org

Gli estratti di Aloe Vera agiscono nell’organismo in modo non del tutto chiaro, anche se le proprietà benefiche sono ampiamente conosciute:

  • Scottature – La presenza di enzimi e aminoacidi consente la rigenerazione cellulare in caso di bruciature e ferite della pelle mentre la presenza di steroidi combatte le infezioni a livello cutaneo e sottocutaneo.
  • Antiage – La pianta grassa sembra perfetta per stimolare la sintesi di collagene ed elastina, sostenere la struttura cellulare e ridurre i segni del tempo.
  • Rivitalizzazione pelle – Il potere idratante consente l’auto-idratazione della pelle e l’assorbimento delle sostanze nutritive necessarie alla sua rivitalizzazione.
  • Dolori muscolari – L’Aloe vera pianta sembra capace di ridurre o prevenire il dolore di artriti, tendiniti e altri dolori muscolari.
  • Disturbi gastrointestinali – Numerosi studi hanno dimostrato l’efficacia della pianta nella gestione di malattie intestinali (colite o colo irritabile) e disturbi digestivi.
  • Arteriosclerosi e coronarie – L’Aloe Vera produce un calo di colesterolo, trigliceridi, fosfolipidi e acido grasso e riduce la formazione di agglomerati di grasso nei rivestimenti delle arterie.
  • Cancro – Diversi studi sperimentali tendono a dimostrare come la sostanza estratta dalla pianta grassa possa prevenire l’annientamento del sistema immunitario in caso di forme tumorali.
  • Denti – Molti prodotti studiati per l’igiene orale sfruttano l’Aloe e le sue proprietà curative ed igienizzanti per la salute di denti e gengive.

Aloe Vera: coltivazione fai da te

Come coltivare l’Aloe- foto commons.wikimedia.org

Non è difficile procurarsi l’ Aloe Vera gel, soprattutto perché la pianta grassa conosciuta per le mille virtù può essere coltivata facilmente in casa.

Ovviamente è opportuno considerare le oltre 200 specie di piante di Aloe esistenti (Aloe Arborescens, Aloe Saponaria, Aloe Aristata e altro) e scegliere la specie di Aloe Vera.

Come coltivare l’Aloe Vera? È necessario posare la ghiaia nel fondo di un vaso grande in terracotta, versare la terra da giardino e la torba in egual misura fino a riempire metà vaso, adagiare la pianta al centro del vaso e versare altra terra e torba.

A questo punto non bisogna far altro che posizionare il vaso in un luogo lontano da freddo e pioggia e vicino a una fonte di luce, almeno fino a quando non saranno cresciute le prime radici.

Non bisogna dimenticare di innaffiare la pianta dopo un paio di settimane e posizionare il vaso in un luogo baciato dal sole.

Come estrarre il gel di Aloe Vera

Gel Aloe Vera- foto flickr.com

Quando le foglie di Aloe Vera diventano abbastanza grandi e carnose sarà possibile iniziare a sfruttarle per dar vita a vari rimedi naturali.

Le foglie sono rivestite da una pellicola protettiva che permette di filtrare l’aria e l’acqua e nascondere tre strati cellulosici che racchiudono l’aloina e il parenchima acquifero, un tessuto incolore costituito da un gel.

Recuperare il gel di Aloe Vera è molto semplice, basta recidere la foglia partendo dal basso e incidere la foglia lungo tutto il suo contorno con un coltello.

Il secondo passaggio richiede di eliminare la parte spinosa, incidere bene un punto della foglia e lasciare fuoriuscire il liquido giallo presente.

In questo modo sarà possibile spremere la foglia per ricavare soltanto del gel di Aloe Vera, magari separando la foglia in due parti per raccogliere il gel benefico con un cucchiaino o con un coltello.

Aloe vera: controindicazioni ed effetti collaterali

Aloe Vera, le controindicazioni- foto flickr.com

L’Aloe Vera è un vero e proprio regalo miracoloso della Natura che, però, può riservare alcuni effetti collaterali.

Di fatto gli estratti di Aloe Vera potrebbero irritare la mucosa intestinale a causa dell’aloina, favorire attacchi di diarrea, dolore addominale e vomito e interferire con l’azione di alcuni farmaci.

Non bisogna dimenticare che in realtà l’ Aloe Vera da bere non è altro che gel di Aloe Vera diluito con acqua che contiene altissime percentuali di aloina, la sostanza dal potere irritante e lassativo.

In questi casi è preferibile seguire il consiglio di personale esperto oppure acquistare il succo di Aloe in erboristeria, negozi di prodotti naturali o shop online dedicati al biologico con bassissime percentuali di aloina.

L’ Aloe Vera gel, invece, non ha dimostrato effetti collaterali e può essere utilizzato da tutti, salvo in caso di allergie conclamate alla pianta di Aloe.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui