Allume di rocca: tutti i benefici

Conosciuto principalmente come deodorante naturale alternativo ai prodotti industriali, l’allume di rocca presenta in realtà molti altri benefici per la salute e può essere utilizzato in molti altri casi. Scopriamo alcune delle principali caratteristiche di un prodotto ancora poco conosciuto.

L’allume di rocca è un sale naturale, ovvero un composto che si trova in natura e che possiede alcune specifiche proprietà: da diversi anni a questa parte, infatti, questa sostanza è particolarmente richiesta in erboristerie e profumerie di vario genere, come rimedio naturale contro l’eccessiva sudorazione, oppure come semplice deodorante. Ma non tutti sanno che in realtà i benefici dell’allume di rocca sono ben più di uno e possono essere applicati per risolvere vari problemi, dalla cicatrizzazione di piccole ferite all’azione disinfettante, come valida soluzione ai punti neri o contro punture di insetti ed herpes labiale. In questo articolo elencheremo le più comuni applicazioni.

L’allume di rocca: cos’è

L’allume di rocca è conosciuto fin dall’antichità: già al tempo delle civiltà antiche si conosceva, infatti, il suo forte potere deodorante. Il nome “allura di rocca”, non a caso, dal nome del luogo in cui gli antichi greci solitamente trovavano ed estraevano il minerale (ovvero Rochka).

L’allume di rocca è, biologicamente, un sale naturale, formato da un misto di alluminio e potassio: tecnicamente si tratta infatti dell’allume di potassio, il cui nome scientifico – non proprio semplice da ricordare – è il solfato doppio di alluminio e potassio dodecaidrato. Questo elemento è insapore e inodore, e a temperatura ambiente si presenta in stato solido, di colore trasparente ma opaco. La sua consistenza è solubile in acqua, motivo per cui è consigliabile bagnare leggermente il minerale prima di utilizzarlo, per una maggiore efficacia.

Proprietà dell’allume di rocca: deodorante naturale

È risaputo che la proprietà per cui l’allume di rocca è maggiormente utilizzato è quella antitraspirante e antibatterica: da tempo si vende come alternativa “naturale” e più sana ai prodotti chimici che si trovano in commercio, soprattutto nella grande distribuzione. Grazie alla sua componente salina, infatti, l’allume di potassio crea una sorta di pellicola protettiva sulla pelle, che permette di limitare la proliferazione dei batteri che sono causa dei cattivi odori dovuti alla sudorazione. Allo stesso tempo, però, l’allume di rocca permette alla pelle di espletare la fisiologica sudorazione, che è essenziale per il corretto bilanciamento elettrolitico dell’organismo: al contrario, molti dei prodotti spray o stick presenti in commercio e basati su reagenti chimici aggressivi, ostruiscono i pori bloccando totalmente la sudorazione, con conseguenze importanti sull’organismo.

L’allume di rocca come disinfettante delicato sulla pelle

La pelle ferita o irritata deve essere trattata con particolare cura, e l’allume di potassio può rivelarsi un valido alleato contro rossori, irritazioni e piccole lesioni. Questo sale minerale, infatti, è un ottimo disinfettante, capace di un’azione antibatterica non aggressiva e, anzi, lenitiva. A queste proprietà va aggiunto inoltre il suo potere astringente ed emostatico, che lo rende un prodotto perfetto in caso di piccoli tagli o abrasioni, come quelle – ad esempio – provocate dalla rasatura o dalla depilazione. Il suo effetto è di gran lunga migliore nelle zone della pelle più sensibili, soggette a irritazioni oppure naturalmente umide: ascelle, zona del pube, contorno labbra, piedi e articolazioni.

L’allume di rocca contro inestetismi e foruncoli

Da tempo si parla degli effetti astringenti e purificanti dell’allume di rocca: un vero toccasana anche per gli inestetismi della pelle, anche i più comuni come acne, brufoli e foruncoli. In questo caso, l’allume può essere utilizzato nello stesso modo in cui si usa come deodorante, ovvero leggermente inumidito e passato delicatamente sulla pelle interessata. In alcuni casi, l’allume di rocca è usato anche contro i punti neri: sia per prevenirne la comparsa, sia per toglierli quando sono ormai evidenti. Prima di applicare l’allume di rocca, però, è necessario aprire i pori attraverso il vapore (basta far bollire un po’ d’acqua in un pentolino), poi strofinare la pietra sulla parte del viso interessata, lasciare agire qualche minuto e risciacquare abbondantemente.

Altri utilizzi

Per finire, ma non meno importante, l’allume di rocca può essere utilizzato anche come lenitivo contro le punture di zanzare e altri insetti, proprio per via delle sue proprietà astringenti e disinfettanti: la sua applicazione sulla pelle interessata dalla puntura dona un immediato sollievo dal prurito e fa sgonfiare la puntura in poco tempo. Allo stesso modo, è comprovata l’efficacia del sale anche contro infezioni comuni come l’herpes labiale. Applicato sui piedi prima di una lunga camminata o prima di andare in piscina, l’allume di potassio previene la comparsa di fastidiose infezioni da funghi o di micosi alle unghie e, limitando la sudorazione, limita la manifestazione di sgradevoli odori.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Luca M.

Informazioni sull'autore
Ciao! Mi chiamo Luca, sono a capo della redazione di Sanioggi.it da quando il sito è stato lanciato, nell'inverno del 2011.
Tutti i post di Luca M.