Allenare l’agilità: ecco qualche esercizio per migliorare la destrezza naturale

Ogni esercizio punta a potenziare una naturale facoltà del corpo umano e l’agilità non fa eccezione. Esistono degli esercizi capaci di stimolare la coordinazione neuromuscolare e migliorare la reazione di equilibrio, riflessi, coordinamento e forza a un determinato stimolo. Come allenare l’agilità?

Salire le scale aiuta ad allenare l’agilità- foto pinkblog.it

È possibile praticare pochi e semplici esercizi per percepire ogni parte del proprio corpo e lavorare sul fattore agilità.

Allenare l’agilità significa mettere alla prova le proprie abilità, stimolare più facoltà e spingersi oltre per migliorare e allo stesso tempo divertirsi.

Come allenare l’agilità

Non resta che provare a mettere in pratica pochi e semplici esercizi per spingersi oltre e conquistare nuovi orizzonti!

Corsa a diverse andature

È possibile costruire un terreno di allenamento semplicemente compiendo 50 passi ampi e segnando l’inizio e la fine. L’allenamento può prendere il via da una corsetta a passi laterali, una corsa calciata e uno skip con ginocchia alte.

Ogni esercizio all’interno del percorso delineato deve compiersi in un tempo necessario ad acquisite il movimento e permette di combinare le varie andature con altri esercizi: correre ruotando le braccia, muoversi all’indietro incrociando le braccia davanti al petto e così via.

Gioco dello specchio

Un divertente esercizio per allenare l’agilità è quello di seguire le mosse della persona difronte, movimenti che chi sta davanti inventa.

La copia dei gesti mette alla prova l’abilità attraverso il principio di improvvisazione, un modo per allenare le doti di destrezza.

Percorso a ostacoli

Creare un percorso che inizia con corsa leggera, esercizio d’equilibrio, corsa laterale a ginocchia alta, lancio di palla, camminata su talloni e in accosciata, piccoli saltelli a piedi pari sia a destra che a sinistra e corsa all’indietro allena il fattore agilità.

È possibile realizzare diverse varianti di percorsi a ostacoli, intervallando esercizi con una difficoltà sempre maggiore o cronometrandoti per diventare più veloci nell’esecuzione.

Gioco della campana

Il tracciato tanto caro all’infanzia può aiutare a compiere dei salti a piedi pari, su un piede o alternando entrambi i piedi.

Si tratta di un esercizio molto utile per allenare l’agilità e la capacità di adattamento a condizioni mutevoli, un po’ quello che succede per sport come il tennis, la pallavolo, la scherma, judo e altri.

Slalom

La corsa con cambi di direzione consente di sviluppa la reattività e la capacità di reagire a situazioni differenti.

E così, uno slalom tra gli alberi o tra ostacoli appositamente collocati sul terreno per creare un percorso a zig zag permette di correre avanti e indietro.

Concentrazione

È bene unirsi di un paraocchi oppure occhiali che impediscono la visione laterale affinano l’esercizio con la palla. Come? Lanciare la palla contro una parete e riprenderla dopo aver fatto un saltello o un balzo laterale migliora l’agilità e la coordinazione.

Gioco dei mattoni

Bastano 3 mattoni da yoga o 3 libri di medio spessore per dar vita a un esercizio per allenare l’agilità. Come procedere? È sufficiente poggiare due mattoncini per terra, posare sopra i piedi e sistemare il terzo davanti al piede sinistro e procedere con movimenti rapidi e precisi:

  • Salire sopra
  • Recuperare il mattone libero
  • Posare il libro recuperato davanti al piede destro

Asse di equilibrio

Ebbene l’asse di equilibrio sviluppa la forza nelle gambe, miglior l’attenzione, favorisce un corretto assetto del corpo e stimola l’agilità innata.

Non serve altro che percorrere l’asse di equilibrio per 5 minuti camminando normalmente, muovendosi lateralmente e alternando le braccia in alto, basso e di lato.

La difficoltà dell’esercizio può aumentare progressivamente appena dopo aver conquistato dimestichezza: camminare sugli avampiedi, muoversi sui talloni, rimanere su un solo piede e così via.

Scale

Salire le scale rappresenta un’attività diretta a migliorare reattività, forza e resistenza. Un esempio? Iniziare a salire 3 scale a piedi pari, afferrare il corrimano e compiere saltelli coordinati allo spostamento della presa oppure salire 2 gradini alla volta dritta o a zig zag e camminare all’indietro.

Corde

Le corde permettono di allenare l’agilità e sviluppare forme di controllo del corpo nello spazio circostante e migliorare i movimenti.

È possibile fissare due corde lunghe un paio di metri in modo che la prima sia alta circa 40 cm da terra e  la seconda parallela a 130 cm d’altezza, percorrerle a zig zag, scavalcando la prima e passando sotto quella più alta, avanti e indietro per tutto lo sviluppo delle corde.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 2 Media: 3]

Myriam Amato

Informazioni sull'autore
Laureata in Informazione e sistemi editoriali, amante della cultura orientale e appassionata di benessere, salute e fitness.
Tutti i post di Myriam Amato