Home Benessere Alga Kelp: proprietà e controindicazioni

Alga Kelp: proprietà e controindicazioni

La scoperta delle alghe marine ci porta a esplorare le proprietà dell’alga Kelp, un tipo di alga bruna che prolifera in acque marine poco profonde. Scopriamola meglio!

Kelp- foto pixabay.com

Questa alga appartiene alla famiglia delle alghe brune del genere Phaeophyceae e in particolare alle Laminariali. Ad oggi si contano oltre 30 varietà inclusi nella classifica di queste alghe.

È un’alga che cresce in presenza di un’abbondante vegetazione marina, un’acqua ricca di sostanze nutritive e una temperatura compresa tra i 6 e i 13 gradi.

Il corpo di questa varietà di alghe marine è costituito da radici ancorate al fondo, strutture con stelo lungo e foglie piatte (lame).

L’alga Kelp (nome scientifico Saccharina japonica) può essere consumata cruda oppure sfruttata per produrre polveri, soluzioni liquide e compresse.

Va da sé che la Kelp alga può arricchire molte preparazioni salate, addensare alimenti (alginato di sodio) come il gelato o le zuppe oppure sostenere la salute sotto forma di integratori.

Alga Kelp: Proprietà e benefici

Dimagrire- foto pixabay.com

L’alga laminaria si presenta ricca di vitamine (soprattutto vitamine del gruppo B), minerali (calcio, potassio e calcio), oligoelementi (iodio), proteine, carotenoidi e lipidi.

Questo fitocomplesso rende l’alga bruna un super-food sfruttato in particolar modo per stimolare il metabolismo basale, rimineralizzare il corpo e disinfiammare eventuali stati infiammatori.

In particolare, stando a quanto affermato dai ricercatori del National Institutes of Health, le alghe Kelp e altre alghe marine rappresentano fonti alimentari naturali di iodio, elemento importantissimo per l’equilibrio ormonale.

In pratica a fronte di soli 12 calorie ogni 100 grammi di prodotto è possibile sfruttare il potenziale di un super-food.

  • Peso – L’alga Kelp aiuta a dimagrire grazie alla proteina fucoxantina in grado di bruciare il tessuto grasso e alle molecole alginati che inibiscono la lipasi pancreatica.
  • Diabete – L’alga sarebbe in grado di influenzare il livello di glucosio nel sangue e migliorare la funzione degli enzimi in caso di diabete di tipo 2.
  • Tiroide – La ricchezza di iodio (fino a 2,984 microgrammi), sostiene la salute della tiroide, protegge dalla comparsa di forme tumorali e accelera il metabolismo.
  • Sangue – Il fucoidano gestisce i problemi legati al sangue ed evita la comparsa di infarto, ischemia o ictus mentre la vitamina C, il manganese e lo zinco migliorano la salute cardiovascolare
  • Ossa – La vitamina K e il calcio sostengono la salute delle ossa rendendole più forti e meno soggette a osteoporosi e artrite mentre il fucoidano previene la perdita ossea che sopraggiunge nel tempo.
  • Capelli – I prodotti a base di alga Kelp aiutano i capelli spenti, secchi e sfibrati, regalando loro nuovo vigore e nuova vita.
  • Cancro – Gli studi sull’alga Kelp e le opinioni sostengono che la fucoxantina presente nei cloroplasti delle alghe combatterebbe i tumori e potrebbe contribuire ad abbassare la resistenza ai farmaci nei pazienti oncologici.
  • Antinfiammatorio – Le proprietà antinfiammatorie riducono l’ingerenza di eventuali infiammazioni e sostengono il sistema immunitario, riducendo la comparsa di malattie vere e proprie.

Come assumerla

Alga bruna- foto pixabay.com

In commercio è possibile trovare l’alga Kelp su Amazon e altri e-commerce e nella maggior parte dei negozi di generi alimentari.

L’alga Kelp in polvere o secca può essere aggiunta alle insalate e alle zuppe, può essere presente in alimenti arricchiti con le alghe e può rappresentare la base di molti integratori alimentari.

C’è anche chi inventa nuovi modi di consumarla a tavola e utilizza l’alga kelp come spaghetti o sostituto dei noodle!

Alga Kelp: Controindicazioni

Gravidanza- foto pixabay.com

Certo è possibile usare l’alga Kelp per dimagrire, ma bisogna fare attenzione alle situazioni di sovradosaggio perché potrebbe provocare effetti collaterali quali ipertiroidismo e cancro della tiroide.

Oltre a fare attenzione agli effetti dell’alga Kelp e al dosaggio, poi, è meglio evitare l’assunzione in concomitanza con alcuni diuretici, ACE inibitori o integratori di calcio in quanto potrebbe provocare problemi ad ampio raggio.

Nonostante la ricchezza nutritiva e le proprietà benefiche, poi, l’assunzione di alga Kelp è controindicata in gravidanza, allattamento, ipertiroidismo e problemi renali.

In linea di massima è meglio consultare il medico prima di consumare o assumere prodotti a base di alga Kelp per evitare effetti collaterali gravi.

Infine non bisogna dimenticare che è meglio acquistare alghe biologiche per evitare che la loro capacità di assorbire tutti i minerali del loro habitat possa avere risvolti negativi per la salute (es. metalli pesanti come arsenico, cadmio e piombo).

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui