Home Fitness Addominali ipopressivi: trattenere la pancia per addominali disegnati

Addominali ipopressivi: trattenere la pancia per addominali disegnati

Chi desidera avere un addome piatto, degli addominali disegnati e una silhouette invidiabile dovrebbe imparare a scegliere il programma di allenamento più appropriato per sollecitare i muscoli dell’addome. Scopriamo insieme gli addominali ipopressivi!

Ginnastica ipopressiva- foto kalorias.com

Negli ultimi anni si è sentito parlare degli addominali ipopressivi, esercizi che promettono di far perdere centimetri a livello addominale, migliorare la postura, prevenire l’incontinenza urinario o il prolasso genitale.

Addominali ipopressivi esercizi

Quando si parla di addominali ipopressivi si fa riferimento a esercizi che riducono la pressione toracica e sollecitano il muscolo diaframmatico in modo da lavorare sulla fascia addominale, la stessa che mantiene la postura corretta, stabilizza la colonna vertebrale e permette il corretto movimento del bacino.

Nei classici esercizi addominali, invece, il lavoro è concentrato a livello dei muscoli retti dell’addome e i movimenti impongono una curvatura lombare che innalza la pressione addominale e spinge la pancia in avanti e in basso.

Come si eseguono gli esercizi ipopressivi

La ginnastica addominale ipotensiva può essere praticata sia in palestra che a casa, ma richiede una corretta tecnica respiratoria durante l’esecuzione degli esercizi.

In pratica occorre inspirare con il naso provando a trattenere la pancia in dentro e innalzando il diaframma ed espirare lentamente con la bocca mantenendo i muscoli addominali tirati.

4 esercizi addominali ipopressivi

Le premesse servono a introdurre all’allenamento ipotensivo e a far capire come praticare gli addominali ipopressivi. Come fare per avere la pancia piatta?

Non resta che scoprire questi 4 esercizi addominali ipopressivi da fare a corpo libero, curare la respirazione durante i movimenti e iniziare a vedere i primi risultati!

  1. Plank

Il plank, l’esercizio isometrico per eccellenza, si rivela perfetto per lavorare in modo ipopressivo sugli addominali.

Tutto quello che bisogna fare è sdraiarsi per terra con addome rivolto verso il basso, piegare i gomiti a 90 gradi e mantenerli allineati con le spalle, tenere le gambe tese con i piedi appoggiati sugli alluci, sollevare il bacino e mantenere la posizione per qualche secondo senza inarcare la schiena.

  1. Seduto a gambe incrociate

Il secondo esercizio permette di allenare gli addominali semplicemente stando seduti per terra e mantenendo le gambe incrociate.

Il successo dell’esercizio risiede nella capacità di tirare la pancia in dentro e di inspirare ed espirare regolarmente tenendo la pancia tirata.

  1. Posizione del tunnel

Questo esercizio posturale si chiama la posizione del ponte perché richiede di mettersi in ginocchio, poggiare le mani sul pavimento e curvare la schiena portando la testa a livello del petto.

A questo punto è sufficiente raddrizzare la schiena tenendola parallela a terra e tirare la pancia in dentro inspirando ed espirando in maniera controllata per ribaltare la situazione e continuare a lavorare sugli addominali.

  1. Posizione del cane

La posizione del cane, la stessa di cui si sente parlare nello yoga, è perfetta per fare addominali ipopressivi. Come fare?

È sufficiente mettersi in posizione quadrupedia, stendersi tenendo sollevato il bacino, allungare la schiena e contrarre l’addome il più possibile.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui