Home Bellezza Acqua ossigenata: proprietà cosmetiche e usi domestici

Acqua ossigenata: proprietà cosmetiche e usi domestici

L’ acqua ossigenata o perossido di idrogeno è un composto chimico con funzione di disinfettante e notevoli proprietà di bellezza tanto da poter essere considerato un elisir per la cura di bocca, unghie, pelle e capelli.

Tutte le proprietà dell’acqua ossigenata- foto amatonicola.it

Questo composto chimico (formula chimica è H2O2) si presenta come un liquido incolore, viscoso e poco stabile frutto dell’unione di due atomi di idrogeno e due di ossigeno.

In forma pura si presenta come un liquido corrosivo e dall’odore pungente che trova il punto di ebollizione in una temperatura di 150,2°C (all’incirca 50°C in più rispetto all’acqua).

In commercio, l’acqua ossigenata viene venduta come una soluzione acquosa in diverse concentrazioni (volumi) che indicano la quantità di ossigeno che possono essere prodotte da un litro di acqua ossigenata. Non viene mai utilizzata pura perché potrebbe decomporsi in acqua e ossigeno gassoso e quindi esplodere.

La forma diluita di perossido di idrogeno cambia alcune proprietà e lo trasforma in un composto chimico più sicuro (temperatura di ebollizione di 114°C che riduce il rischio di una sua reazione esplosiva).

Proprietà cosmetiche

Gli usi cosmetici dell’acqua ossigenata- foto salutarmente.it

L’acqua ossigenata può essere utilizzata per la cura personale della persona e per gestire alcuni piccoli inestetismi o problemi:

  • Macchie della pelle – È possibile schiarire le piccole macchie della pelle provocate dall’esposizione a sole o freddo e dalla mancanza di esfoliazione. Come fare? Effettuare un trattamento esfoliante, immergere un batuffolo nell’acqua ossigenata , passarlo sulle macchie e lasciare agire qualche minuto prima di risciacquare.
  • Brufoli – L’acne e la comparsa dei brufoli possono interessare tanto la pelle degli adolescenti quanto quella dei soggetti stressati o che seguono diete troppo ricche di grassi. Come usare l’acqua ossigenata contro i brufoli? Passare un po’ di soluzione sui punti critici, andare a dormire e sciacquare al risveglio.
  • Denti – L’acqua ossigenata dona splendore ai denti ingialliti da fumo, caffè e trascorrere del tempo. Non bisogna far altro che immergere un batuffolo di cotone e passarlo sui denti dopo aver usato lo spazzolino oppure fare sciacqui con acqua ossigenata e tre parti di acqua tiepida per una decina di secondi solo una volta alla settimana per non danneggiare lo smalto.
  • Macchie sulle unghie – Lo smalto potrebbe non lasciare traspirare le unghie, rendendole fragili e facili da sfaldare. Le macchioline bianche e giallastre possono essere trattate semplicemente immergendo la punta delle dita in un recipiente con acqua e alcune gocce di acqua ossigenata per 5 minuti, risciacquando e asciugando subito dopo, cercando di non applicare lo smalto per almeno due giorni.
  • Schiarire i capelli – È possibile restituire splendidi riflessi e schiarire i capelli con l’acqua ossigenata e acqua in parti uguali, lavando normalmente i capelli come di consueto, tamponando l’eccesso di acqua e nebulizzando a piccole quantità la soluzione mentre si pettinano i capelli.
  • Cattivi odori – La sudorazione eccesiva e i conseguenti cattivi odori possono essere gestiti attraverso l’azione antibatterica del perossido di idrogeno. È sufficiente inumidire un fazzolettino di carta e passarlo sotto le ascelle.
  • Pulizia delle orecchie – Per pulire il canale uditivo ed eliminare il cerume basta usare qualche goccia di acqua e acqua ossigenata al 3% nelle orecchie, inumidire un batuffolo di cotone e tamponare.
  • Schiarire i peli – L’acqua ossigenata serve a decolorare i peli su viso e corpo. In questo caso basterà tamponare i peli con la soluzione almeno una volta alla settimana dopo la doccia, lasciare agire per qualche minuto e risciacquare con acqua tiepida.
  • Alleviare il raffreddore – Poche gocce diluite in acqua introdotte nel naso bastano per alleviare la sensazione di naso chiuso in cado di raffreddori, sinusiti e influenza.
  • Cura dei piedi – Un pediluvio a base di acqua ossigenata e bicarbonato può essere utile per eliminare i funghi, l’onicomicosi e i cattivi odori dai piedi.

Acqua ossigenata: Usi domestici

Come usare il perossido di idrogeno in casa- foto viverepiusani.it

Il perossido di idrogeno può essere utilizzato per ottimizzare le normali pratiche domestiche e disinfettare capi e superfici di ogni genere:

  • Disinfettare le superfici – L’azione disinfettante pulisce a fondo le superfici di ambienti come bagno e cucina.
  • Vestiti macchiati – È possibile smacchiare e disinfettare i vestiti con tracce di sangue, vino e sostanze organiche mettendo i capi in ammollo con una soluzione di acqua ossigenata 130 volumi al 10%.
  • Superfici in marmo – Per rimuovere le macchie dalle superfici in marmo è sufficiente operare con una concentrazione molto alta (111 volumi), facendo attenzione a mucose e oggetti delicati.
  • Sbiancare il legno – Le alte concentrazioni come acqua ossigenata a 60-130 volumi devono essere attivate da una sostanza come l’ammoniaca pura per decolorare il legno, un’operazione molto delicata da guanti e mascherina.
  • Rimuovere la ruggine – Lasciando agire il perossido di idrogeno per almeno 5-10 minuti sulla superficie interessata è possibile eliminare la ruggine.
  • Eliminare muffa dalle pareti – La muffa provocata dall’umidità crea delle macchie che possono essere rimosse tramite un detersivo homemade a base di 700 ml di acqua, 2 cucchiai di acqua ossigenata da 30-40 volumi, 2 cucchiai di bicarbonato di sodio e 2 cucchiai di sale fino.
  • Ridurre odore di cibo – L’odore di pesce e uova dalla stoviglie non saranno più un problema con l’aggiunta di qualche goccia di perossido di idrogeno al normale lavaggio anche in lavastoviglie.

Controindicazioni

Usi acqua ossigenata- foto tuttasalute.net

Tutti gli effetti collaterali dell’acqua ossigenata sono determinati da un uso scorretto della soluzione: prodotto non diluito e grandi quantità.

È per questo che bisogna usarlo con parsimonia e secondo la destinazione d’uso. Non utilizzare questo rimedio per i denti gialli tutti i giorni perché potrebbe danneggiare lo smalto, dosare l’acqua ossigenata sui capelli per non rischiare colorazioni sbagliate e così via.

Generalmente è possibile acquistare l’acqua ossigenata in concentrazioni tra il 3% e il 6% in farmacia o nei supermercati o sfruttare concentrazioni maggiori da diluire prima dell’utilizzo per operazioni più specifiche.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 5 Media: 3,6]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui