Acido citrico: come usarlo nelle pulizie di casa

acido citrico

L’acido citrico è una sostanza portentosa, può essere utilizzato in svariate circostanze per la pulizia della casa. E’ uno dei prodotti maggiormente versatili, capaci di igenizzare e rendere la nostra abitazione brillante!

Esistono due tipi di acido citrico, il primo è quello puro mentre il secondo è l’acido citrico monoidrato. Quest’ultimo presenta al suo interno una molecola d’acqua, entrambi sono perfetti per la pulizia.

Come utilizzare l’acido citrico per la pulizia di casa

Affrontiamo subito l’argomento di maggiore interesse e vediamo insieme come utilizzare l’acido citrico nelle pulizie di casa. Si rivela infatti un ingrediente fenomenale, migliore di molti altri prodotti non BIO che siamo abituati a utilizzare. Tra i principali utilizzi troviamo quello come:

  • Anticalcare
  • Ammorbidente per i vestiti
  • Per stasare gli scarichi dell’acqua (lavandino, bidet ecc.)
  • Per la lavastoviglie (utilizzato come brillantante)

Approfondiamo insieme quanto appena detto e scopriamo come utilizzarlo per i vari motivi appena elencati.

Rimedio per scarichi ostruiti
Ecco un buon metodo per stasare un scarico: Acido citrico (circa mezzo bicchiere), del bicarbonato (sempre mezzo bicchiere) e dell’ acqua calda (circa un litro). Questo composto si rivelerà un’ottima alternativa BIO rispetto ai detersivi e prodotti chimici per la pulizia.
Praticamente, per risolvere il problema degli scarici ostruiti, dovete versare prima l’acido citrico, sucessivamente il bicarbonato e infine l’acqua calda. Nella maggior parte dei casi, il tubo sarà liberato.

Anticalcare per le superfici

Un litro di acqua e dell’acido citrico (150 gr) se mescolati assieme, daranno vita ad un potente anticalcare. Prodotto casalingo utile per molte delle superfici da pulire. Inoltre si rivelerà ottimo anche per pulire il microfono della doccia.

Brillantante per la lavastoviglie
L’acido citrico (15 gr) e dell’acqua (100 ml) si rivelano insieme un ottimo brillante per i vestiti. Basterà introdurre l’acido citrico in un contenitore, per poterlo mescolare insieme all’acqua. Successivamente immettere il tutto dentro la lavavatrice, ovvero nella vaschetta del brillantante.

Disincrostante per lavatrice
Sarà possibile effetuare un lavaggio alla propria lavatrice. Grazie sempre alla combinazione di acqua ed acido citrico, disincrostare la lavatrice sarà cosa da niente. Basterà dell’acido citrico (150 gr) e un litro d’acqua. Dopo averli combinati eseguire un lavaggio a vuoto dell’elettrodomestico ed il calcare sarà eliminato.

Ammorbidente per lavostiviglie
Dentro l’apposita vaschetta della lavastoviglie, aggiugere 10 gr di acido citrico e 100 ml d’acqua (ma prima mescolati fra loro), ecco realizzato l’ammorbidente.

acido citrico 2

Aceto oppure acido citrico?

É stato riscontrato che l’acido citrico è migliore, rispetto all’aceto per le normali e abitudinarie pulizie di casa. Proprio l’aceto è un prodotto che ormai da molto tempo viene utilizzato per la pulizia della cucina e di molstre altre superfici, proprio perché è un prodotto naturale e riesce a rimuovere gli odori molto forti, compreso quello del pesce.

L’odore

Ovviamente in molti hanno presente l’odore dell’aceto, utilizzando l’acido citrico non vi sarà traccia di alcun odore, perché questa sostanza non lo possiede.

Risparmiare

É possibile risparmiare semplicemente per un motivo, l’acido citrico si può prepararare in casa. I prodotti già pronti come l’aceto ad esempio no e ovviamente hanno anche un costo più elevato. L’acido citrico comprato separatamente ed in seguito sciolto in acqua verrà a costare meno.

Aiutare l’ambiente

Secondo alcuni esperti in materia, l’aceto è un agente molto dannoso per l’ambiente. Almeno 53 volte in più paragonato all’acido citrico. La causa è l’acido acetico presente nell’aceto, questa sostanza risulta molto tossica.

Addio vetro

I così detti rifiuti da smaltire saranno notevolmente diminuiti, il motivo è semplice. Creando detersivi fai da te, le bottiglie di vetro contenenti l’aceto ad esempio non verranno più comprate e in seguito smaltite. L’acido citrico è possibile acquistarlo dentro delle normalisse bustine di carta.

Il nichel è dannoso

Il nichel è dannoso per l’organismo e proprio l’aceto, utilizzato per pulire gli elettrodomestici, lo contiene. Sembrerebbe interagire con l’acciaio inox e altri metalli, rilasciando il nichel, sostanza che provoca un alto numero di allergie.

L’acido citrico è reperibile praticamente ovunque: Farmacia, negli shop online, erboristerie, negozi di prodotti biologici ecc.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 5]

ClaudiaL

Informazioni sull'autore
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!
Tutti i post di ClaudiaL