Accetta i rotolini di troppo e vivi felice

tumblr_ldewgbTwvj1qzhmceo1_500

Ormai è certo, gli uomini sono attratti dalle donne con le curve. Nonostante ciò le donne molto spesso fanno fatica ad accettare qualche piccolo difetto fisico e i rotolini di troppo, ma ricordati, non possiamo mica essere tutte perfette! Anzi la perfezione non esiste, ce lo ha insegnato Marilyn Monroe che ha saputo valorizzare le sue forme divenendo un vero e proprio sex symbol che faceva cascare ai suoi piedi tutti gli uomini. Impara dunque ad accettare i tuoi rotolini di troppo per sentirti felice e in pace con te stessa. Allena il tuo corpo, scegli la dieta giusta, ritrova la felicita e valorizza seno, punto vita e fianchi, per diventare una donna curvy bella e sicura.

Rendi perfette le tue curve e accettati: ecco come!

L’allenamento giusto

Le donne formose possono scolpire il loro corpo utilizzando esercizi ed una ginnastica che  vanno fatti a corpo libero. Questi movimenti particolari permettono di tonificare i punti critici, in particolare glutei, addominali e cosce, vanno poi a rafforzare il fisico e permettono di migliorare la flessibilità, senza andare ad aumentare la massa muscolare. Con questi esercizi potrete trarre vantaggi per tutto il vostro corpo in particolare per quanto riguarda la coordinazione, la postura e l’agilità. Per esaltare al massimo le tue curve basteranno solo tre mesi di allenamento.

Ecco alcuni esercizi:

Pinza. Seduta a terra mettiti in posizione con le gambe distese. Con le braccia cerca di toccare la punta dei piedi oppure le caviglie. Mantieni questa posizione inspirando ed espirando per ben tre volte e poi riposa. Ripeti per tre volte cercando di andare ad aumentare la tua flessibilità ogni volta di più.

Crunch inverso. Mettiti in posizione supina, con le braccia ben distese lungo il corpo, porta poi le gambe piegate contro il torace, quindi distendi le tue gambe mettendole parallele al suolo. Ripeti l’esercizio per cinque volte controllando bene la tua forza addominale nella fase di discesa.

Jack Knife. Mettiti nella posizione finale del crunch inverso poi solleva le gambe in verticale mettendoti a candela e distendi completamente il bacino. Ripeti l’esercizio per tre volte e poi scendi con le gambe lentamente srotolando la schiena contro il pavimento.

Teaser. Stando seduta a terra, solleva le gambe tese mettendole a 45 gradi e allunga le braccia tese verso la punta dei piedi. Mantieni la posizione inspirando ed espirando quattro volte, poi riposa per qualche secondo. Ripeti cinque volte.
curvy-model-month-victoria-lee-3_400x295_58

Come accettare i propri difetti fisici

Un difetto fisico può a volte diventare una vera e propria ossessione, ma se viene affrontato nel modo giusto può essere accettato e superato.

• Il primo consiglio è quello di non nascondere il difetto, ma avere coscienza e cercare di valorizzare il proprio difetto, anche utilizzando come arma l’ironia. Una delle regole principali è quella di abbandonare l’idea che la perfezione fisica sia una garanzia di sicuro successo nella vita, rinunciando una volta del tutto all’idea di voler piacere a tutti e sempre ad ogni costo. Dietro un naso troppo lungo o delle rughe sulla fronte c’è sempre una persona e qualcosa di più, possiamo essere simpatici, altruisti, divertenti, ironici, perciò dobbiamo capire che chi è incapace di cogliere la ricchezza della nostra anima e della nostra interiorità non deve essere degno della nostra attenzione. Purtroppo però a volte l’insoddisfazione per l’aspetto fisico è legata ad un’insicurezza psicologica. In questi casi, nemmeno se farete un intervento di chirurgia estetica riuscirete a risolvere del tutto il fastidio per il vostro fisico.

• Un eventuale imbarazzo e un’insicurezza per il proprio corpo culmina durante l’adolescenza, in cui solitamente è molto comune sentirsi brutti. In tal caso è compito dei genitori abituare i figli a considerare le imperfezioni poco importanti ossia come una parte di sé con cui convivere.

Soffre di complessi anche l’adulto che non riesce totalmente ad accettarsi se non passando attraverso l’approvazione degli altri. In questo caso il soggetto è convinto che i suoi difetti possano divenire un particolare ostacolo in amore oppure nella carriera. Si tratta di persone che hanno una struttura del sé ancora piuttosto debole, poiché sono influenzate dai modelli di perfezione che sono stati imposti dalla società con la visione di attori bellissimi e modelle magrissime.

• A volte dietro il rifiuto del proprio corpo si trova anche una particolare psicopatologia. E’ dismorfofobico chi ritiene che un particolare limite estetico, sia alla base di tutti i suoi problemi sia relazionali che sociali. Per questa ragione i soggetti affetti da questo problema non sono in grado di accettarsi e poter arrivare ad odiare il proprio fisico. Il rischio molto spesso è che questo malessere superficiale vada a nascondere un dolore profondo, in grado di paralizzare totalmente la vita quotidiana. In questo caso può essere molto utile seguire un ciclo di psicoterapia cognitivo-comportamentale, che ha come scopo quello di modificare l’atteggiamento del paziente.

per approfondimenti

rimodella il tuo corpo con poche semplici mosse

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]