Home Al Femminile Accessori per lo yoga: come iniziare

Accessori per lo yoga: come iniziare

yoga_optQuali accessori per lo yoga servono a chi inizia ad accostarsi a questa disciplina? Diversamente da altre pratiche e da quasi tutti gli sport, per lo yoga non occorrono troppi accessori. Che lo si pratichi in un centro oppure a casa, in gruppo o singolarmente, lo yoga è abbastanza semplice e non richiede attrezzature specifiche.

Vediamo tutti gli accessori per lo yoga, indispensabili per chi desidera iniziare un sereno e proficuo percorso di crescita

Esistono tantissimi accessori per lo yoga, ma quello che è veramente indispensabile soprattutto per chi comincia è il tappetino. In commercio se ne trovano di molti tipi, adatti a varie esigenze e problematiche. Se, ad esempio, a praticare yoga è un anziano o una persona con patologie agli arti, il tappetino dovrà essere abbastanza alto, così come se si pratica l’Ashtanga yoga, nel quale ci si muove con energia maggiore. I tappetini tra tutti gli accessori yoga, detti “yoga mat”, esistono sia in fibra sintetica che in fibra naturale, hanno spessori, colori e fantasie molto varie e la scelta a volte può essere difficile. Per essere certi di non sbagliare, è sempre meglio chiedere un consiglio a esperti del settore ‘accessori yoga’. Lo yoga mat deve durare per molto tempo, perciò vale la pena spendere qualche euro in più e acquistare quello che più si adatta alle nostre esigenze.

Quando si pratica yoga, come quando ci si deve misurare con qualunque disciplina, serve un abbigliamento consono. Anche se si è in casa, da soli, ci si deve preparare con cura. Innanzitutto, sia la maglietta che i pantaloni devono essere in tessuto naturale. Indossandoli, non si deve sentire né freddo nè caldo. Il modello migliore di maglietta o di canottiera per praticare yoga è quello aderente ma non troppo, che consenta movimenti ampi. Stesso discorso vale per il reggiseno, che non deve stringere. Il reggiseno ideale per lo yoga è quello “sportivo”, che si può trovare nei negozi specializzati.
Tra gli accessori per lo yoga, possono rivelarsi molto utile sono i guantini antiscivolo, da abbinare eventualmente ai calzini antiscivolo. Un’aderenza perfetta al terreno è una condizione essenziale per potersi muovere liberamente, effettuando al meglio gli esercizi.
Se si hanno capelli lunghi, è consigliabile evitare clip, mollettine e pinze per capelli. In ogni negozio di accessori yoga si possono comprare fasce molto comode, che tengono ferma la chioma senza stringere, lasciando così libertà di movimento.
Per creare un’atmosfera adatta e anche per eliminare gli odori, un accessorio per lo yoga molto utile è il bastoncino d’incenso. L’uso dell’incenso è un’abitudine che ha radici antiche, risale infatti al Giappone del 538 dopo Cristo, quando iniziò ad essere bruciato nelle preghiere buddhiste. Molto usato in ogni funzione religiosa, è un antidepressivo naturale, che ha effetti benefici sulla psiche e sull’umore. Esiste anche un incenso per ogni chakra, se si vuole agire su disturbi specifici.

In commercio, on line e nei negozi, la scelta sugli aromi degli incensi è davvero vasta. Impossibile non trovare una fragranza che sia di nostro gradimento fra le tante proposte: cardamomo, patchouli, vaniglia, sandalo, lavanda, eucalipto e molte altre ancora. Un odore piacevole, che si spande per la stanza mentre praticate lo yoga, vi aiuterà a concentrarvi e a compiere al meglio gli esercizi.
Un’alternativa agli incensi sono le candele profumate oppure gli oli essenziali, da porre nell’apposito bruciatore o, in inverno, da aggiungere all’acqua della vaschetta del termosifone.

L’aromaterapia non è obbligatoria durante la pratica dello yoga, ma di certo è un aiuto notevole per rilassarsi e concentrarsi. Per mantenere l’odore dell’incenso, poi, si può mettere il bastoncino spento tra la biancheria. Indossare i capi profumati riporterà la mente al momento della seduta di yoga, con effetti positivi sull’umore.
Se si decide di praticare lo yoga seriamente e in modo costante, ci sono altri accessori che vale la pena comprare. La borsa per il tappetino vi consentirà di trasportare il vostro yoga mat proteggendolo dalla polvere e dallo sporco, e tenendolo pulito e asciutto. Ci sono poi i cuscini specifici per la meditazione, oggetti come orecchini e bracciali che stimolano i chakra, balsami e unguenti vari e detergenti appositi per la pulizia regolare dello yoga mat.

Ovviamente, tra gli accessori yoga, non possono mancare i DVD con le lezioni e con i consigli degli operatori più esperti, né i cd con la musica che accompagna la pratica. Anche qui, la scelta è davvero ampia. In ogni cd sono selezionate una serie di canzoni o di musiche lente e rilassanti, per aiutare la meditazione e la calma interiore. Si va dai suoni new age ai rumori della natura, in modo che ognuno possa comprare il cd che preferisce ascoltare durante lo yoga.

Guest post di Francesco Di Maso

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]
ClaudiaL
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui