Home Fitness 6 esercizi fitness per non perdere la preparazione fisica

6 esercizi fitness per non perdere la preparazione fisica

Quando si carica troppo il lavoro in palestra è possibile percepire un senso di indolenzimento generale che spinge verso il riposo forzato. Fortunatamente è possibile praticare alcuni esercizi fitness per non perdere la preparazione fisica. Quali?

Esercizi fitness- foto strada.bicilive.it

Le tecniche di riposo e recupero risultano molto importanti per chi vuole massimizzare i risultati dell’allenamento e non cedere il passo alla pigrizia.

Esercizi fitness per non perdere la preparazione fisica

L’indolenzimento generale non può essere una buona scusa per rinunciare all’allenamento e per vanificare tutti gli sforzi fatti fino a quel momento.

Tutto quello che bisogna fare è procedere con alcuni esercizi fitness e cercare di non perdere la preparazione fisica!

Ciclone lento

Il movimento circolare non fa altro che allungare i muscoli addominali, petto e schiena mentre sono coinvolti tutti i muscoli del core.

Basta stare con i piedi uniti alla larghezza delle spalle, le ginocchia leggermente piegate, le braccia tese sopra la testa e i palmi rivolti all’interno, mantenere il bacino fermo e iniziare ad allungare la parte superiore del corpo mentre si portano le braccia verso sinistra, poi sopra la testa e successivamente verso destra, tracciando un cerchio completo. Ripetere 5 volte a sinistra e 5 volte a destra.

Estensioni schiena e petto

In questo caso è necessario allungare la parte anteriore del corpo ed estendere la colonna vertebrale. Come? È sufficiente stare in piedi con i piedi leggermente più larghi delle spalle, le ginocchia piegate e le mani intrecciate dietro la schiena.

A questo punto occorre estendere la colonna vertebrale e le braccia indietro, piegando il busto fino alla massima estensione possibile e premendo sul bacino. Ritornare in avanti e ripetere per 5 volte.

Torsione della vita a triangolo

La posizione statica prevede l’utilizzo del Foam Roller e dei muscoli del core per mantenere l’equilibrio mentre si lavora sui muscoli del tronco.

Tutto quello che bisogna fare è fare un passo in avanti con il piede destro, mantenendo le piante dei piedi sul pavimento, fare perno su fianchi e portare il petto in parallelo rispetto al pavimento mentre si stendono le braccia sopra la testa e le mani spingono il rullo in posizione verticale.

È necessario ruotare il busto verso sinistra, raggiungere il braccio destro verso l’alto e provare a guardare la mano prima di ripetere l’operazione dall’altra parte.

Marcia di bilanciamento sul Foam Roller

L’esercizio promette di liberare i muscoli della schiena, del torace e delle spalle sdraiandosi sulla parte superiore del rullo.

In questo caso è necessario stare sdraiati supini sul rullo con ginocchia piegate, piedi all’altezza delle spalle, stendere le braccia ai lati (piegando i gomiti e poggiandoli sul pavimento) contrarre gli addominali e sollevare le gambe una alla volta dal pavimento.

Il movimento richiede che il ginocchio resti piegato a 90 gradi e il corpo resti fermo il più possibile mentre si compie l’esercizio alternando le gambe.

Ponte con appoggio

L’esercizio attiva i muscoli della regione lombare con movimenti di contrazione e relax. Come fare?

Non bisogna far altro che girare il rullo in modo da renderlo perpendicolare alla colonna vertebrale, posizionarlo sotto la zona lombare mentre la zona superiore del corpo resta appoggiata al pavimento, incrociare le braccia al petto e sollevare il bacino in ponte usando la contrazione dei glutei.

Dopo aver sollevato i fianchi con la parte basa della schiena per 5 volte è necessario abbassarla lentamente sul rullo e ripetere il movimento per ben 3 volte

Stretching supino con crunch

Il movimento promette di scolpire gli addominali e allungare i fianchi: posizione supina con gambe estese e il rullo sotto i polpacci, accavallare la gamba destra sopra quella sinistra con i piedi flessi, allungare le braccia fino a raggiungere il pavimento, premere l’anca destra di lato con l’ausilio degli addominali (piegati verso sinistra) e tirare la spalla sinistra verso l’anca sinistra.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui