4 Posizioni Yoga per principianti: ecco come iniziare a praticare Yoga

Molto spesso l’approccio allo Yoga appare come qualcosa di insormontabile per via delle posizioni complicate che bisogna assumere per partecipare alla disciplina che promette di mettere in forma e allineare corpo, mente e anima. Niente di più sbagliato! Esistono delle posizioni Yoga per principianti che consentono di iniziare a praticarlo senza problemi!

Posizioni Yoga per principianti: posizione del fanciullo- foto styleoga.it

Tutte quelle posizioni Yoga ed esercizi complessi vengono eseguiti da persone che lo praticano già da un po’ e partecipano a lezioni di livello avanzato (posizioni Yoga in due, articolare Asana Yoga, eccetera).

Le posizioni Yoga per principianti da fare a casa o in ufficio aiutano ad approcciarsi alla disciplina millenaria e godere dei mille benefici legati a tecniche di respirazione e movimenti : allontana lo stress, favorisce la concentrazione, stimola la circolazione del sangue e l’elasticità dei muscoli e migliora la postura.

Posizioni Yoga per principianti

Iniziare a praticare questa disciplina millenaria per acquisire la corretta tecnica di respirazione Yoga, migliorare l’aspetto fisico e allinearsi con l’universo è semplice, basta procedere con queste posizioni Yoga per principianti da eseguire  la mattina appena svegli  oppure la sera prima di andare a dormire.

Posizione dell’albero

Come fare la posizione dell’albero- foto donnamoderna.com

Si tratta di esercizio Yoga studiato per migliorare l’equilibrio interno (concentrazione) ed esterno (rinforza polpacci e caviglie). Come fare?

  • Stare in piedi con gambe aperte e parallele e peso al centro del corpo
  • Alzare la gamba destra e appoggiare il piede alzato all’interno della coscia sinistra, all’altezza della caviglia o del ginocchio
  • Girare il ginocchio verso l’esterno
  • Unire le mani all’altezza dello sterno ed evitare di creare tensioni alle spalle
  • Mantenere lo sguardo dritto in avanti
  • Tenere la posizione per 3 cicli completi di respirazione (inspirazione ed espirazione)
  • Ripetere l’esercizio cambiando gamba

Esercizio della sedia

Posizione della sedia- foto gulfnews.com

Questo esercizio Yoga permette di sviluppare la concentrazione, allontanare le tensioni fisiche e rinforzare i muscoli di gambe e glutei. Ecco come procedere:

  • Posizione in piedi, gambe leggermente aperte e piedi paralleli
  • Piegare le gambe come se le immagini Yoga riprendessero una sedia immaginaria
  • Portare il busto leggermente in avanti e trovare l’equilibrio, mantenendo la schiena dritta e i talloni a terra
  • Alzare le braccia verso il cielo e avvicinare i palmi delle mani fino a farli toccare
  • Inspirare ed espirare profondamente e concentrarsi sul movimento della pancia
  • Mantenere la posizione per 3 cicli di respiro (inspirazione ed espirazione)
  • Aumentare il numero dei cicli di respiro

Posizione del gatto

Asana Yoga del Gatto- foto ilgiornaledelloyoga.it

Questo Asana Yoga consente di lavorare su spalle e gabbia toracica e per questo risulta un toccasana per allungare ed estendere la schiena e migliorare l’elasticità respiratoria. Scopriamo come fare:

  • Assumere la posizione a quattro zampe con mani e ginocchia in asse con spalle e anche
  • Posizionare la testa come se fosse un prolungamento della colonna vertebrale
  • Mantenere la pancia tesa in dentro
  • Espirare e abbassare il capo e inarcare la colonna vertebrale verso l’alto
  • Inarcare nuovamente verso il basso la colonna vertebrale e alzare la testa
  • Procedere in questo modo per circa 5-10 cicli di respiro

Posizione della pinza

Come assumere la posizione Yoga della pinza- foto atuttoyoga.it

Si tratta di una posizione Yoga che aiuta a distendere la schiena e i glutei, massaggiare gli organi interni, ossigenare il cervello e scacciare le tensioni. Non resta che scoprire come assumete la posizione della pinza:

  • Mettersi in piedi con gambe parallele e leggermente piegate
  • Alzare le braccia verso il cielo
  • Inspirare e abbassare lentamente testa e braccia
  • Flettere il busto in avanti e scendere verso terra, cercando di tenere la schiena concava per percepire le vertebre della colonna
  • Ondeggiare morbidamente con le braccia se non si riesce a toccare terra con le mani
  • Espirare
  • Procedere con 3 cicli completi di respirazione mantenendo la posizione
  • Inspirare profondamente e risalire piano con la pancia in dentro e la schiena curva
  • Ripetere la posizione per 3-6 volte
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 2 Media: 5]

Myriam Amato

Informazioni sull'autore
Laureata in Informazione e sistemi editoriali, amante della cultura orientale e appassionata di benessere, salute e fitness.
Tutti i post di Myriam Amato