Risonanza magnetica aperta

di Patrizia Musso17 maggio 2012

La differenza tra la risonanza magnetica aperta e la risonanza magnetica chiusa sta nella forma dell’apparecchio utilizzato: uno è a forma di ciambella e qui il paziente viene racchiuso, e l’altro è aperto su tutti e quattro i lati. Lo strumento aperto offre più comfort ai pazienti e riduce i sentimenti di ansia e la claustrofobia.

I sistemi aperti mettono molto più a loro agio i pazienti rispetto alle tradizionali macchine per la risonanza magnetica e offrono maggiore conforto, ecco perché molte persone scelgono la risonanza magnetica aperta rispetto a quella tradizionale.

Come funziona?

L’esame non comporta l’irradiazione a raggi X o di materiale radioattivo, e non richiede praticamente alcuna preparazione. Le immagini vengono acquisite attraverso le interazioni tra i grandi campi magnetici e gli atomi all’interno del corpo.

Gli impulsi temporizzati o onde radio, vengono emessi all’interno del magnete. I segnali di ritorno dal corpo sono ricevuti sotto forma di onde radio rilevate da un’antenna all’interno del magnete. A seguito di questo passaggio di segnali, un computer appositamente programmato, converte questi segnali in un’immagine visibile in uno o più dei piani anatomici del corpo.

Vantaggi della risonanza magnetica aperta

  • Consente di ospitare pazienti di grandi dimensioni, bambini e  portatori di handicap, i quali possono comodamente vedere le immagini a loro volta.
  • Riduce il panico e l’ansia di molti pazienti, specialmente quelli che sono claustrofobici. La risonanza magnetica aperta offre loro un ambiente spazioso durante la scansione.
  • L’esame consente ai bambini di essere consolati durante la scansione. Nella maggior parte dei casi, il genitore o il tutore è in grado di trovarsi accanto al bambino e / o di tenergli la mano. In questo modo non occorre ricorrere alla sedazione, il che riduce il costo dell’indagine e i rischi per il bambino.
  • Lo strumento permette di effettuare una gamma completa di esami con molta comodità, in quanto il paziente ha tutto lo spazio per muoversi.
  • Lo strumento fornisce le immagini ai medici immediatamente, grazie ad una tecnologia innovativa di PACS (Picture Archiving Communications System). Di contro, nella risonanza magnetica tradizionale occorreva attendere fino a 48 ore.
  • Lo strumento produce pochissimo rumore. Le macchine tradizionali invece sono molto rumorose, a volte paragonabili ad un martello pneumatico, ciò può causare disagio estremo e fastidio.
  • La qualità dell’immagine è superiore e permette una visione migliore delle condizioni corporee.
  • Il metodo è più accurato per la diagnosi di malattie o lesioni del corpo. Dal momento che è tempestivo, i pazienti possono iniziare il trattamento subito e tornare a svolgere le normali attività più rapidamente.
  • Non vengono utilizzate radiazioni e non è associata ad alcun dolore.
Seguici
Lascia un commento:

Inserisci i tuoi dati per ricevere l'e-book di Cucinare Facile omaggio!

Inserisci i tuoi dati per ricevere l'e-book di Dieta Gratis omaggio!