Fiori di Bach per dimagrire : Bastano 4 Gocce sotto la lingua

di Roberta Gammella29 ottobre 2011
Fiori di Bach per dimagrire

Sono molti i fattori che interferiscono con i nostri buoni propositi di seguire la dieta senza mai cedere alle tentazioni e tra questi rientra sicuramente la fame nervosa  indotta dallo stress, dall’ansia, dal peso degli impegni e delle responsabilità. E allora chi non ha la disponibilità economica nè la voglia o il tempo per andare in palestra o, tantomeno, dalla dietologa come può riuscirci? E’ più semplice e possibile di quanto pensiate: niente bacchetta magica, soltanto 4 gocce del giusto flacone dei Fiori di Bach tenute per circa un minuto sotto la lingua e prese 4 volte al giorno.

Utilizzare i Fiori di Bach per dimagrire non farà avvenire miracoli e non vi farà perdere peso a vista d’occhio se continuerete ad affondare i vostri dispiaceri nei dolci o nel cibo in genere ma possono aiutarvi a trovare la giusta forza e determinazione per affrontare con serietà e tranquillità la dieta e portarla, per una buona volta, a termine. Non ci vuole un esperto, infatti, a farci capire che per dimagrire la strategia migliore da seguire è proprio una dieta potente ed efficace che aiuti il corpo nell’ eliminazione dei grassi e delle tossine in eccesso. Un piccolo ma fondamentale particolare che c’è da tenere a mente è che per mettere a punto questa strategia occorrono forza di volontà, pazienza, autocontrollo e perseveranza, tutte qualità che i Fiori di Bach possono aiutarvi a fare vostre riequilibrando la vostra sfera emotiva, donandovi calma interiore, chiarezza, facendovi ritrovare la fiducia in voi stessi e la capacità di pensare positivo.

“La pace della mente e l’armonia con l’Anima sono di grande aiuto per la guarigione di qualunque malattia e per il raggiungimento di qualsiasi traguardo” (Edward Bach)

Elenchiamo qui di seguito i più importanti Fiori di Bach per dimagrire:
Centaury, per chi non riesce a resistere ai cibi e chi si sente incapace di affrontare una dieta;
Cerato, per chi ha già fallito nelle precedenti diete dimagranti;
Cherry Plum, per chi tende a desideri compulsivi di cibo, in particolare dolci;
Chestnut Bad, per chi inizia la dieta in maniera rigida ed ossessiva ma dopo poco tempo fallisce nei suoi propositi;
Chicory, per chi ha paura di ammalarsi durante la dieta dimagrante;
Crab Apple, per chi tende alla bulimia o è attratto da cibi molto grassi o mangia di nascosto;
Gentian , per chi non riesce a perdere gli ultimi pochissimi chili, dopo essersi impegnata molto;
Holly , per chi vuole dimagrire per essere accettata e invidia le persone magre;
Honeysuckle, per chi è stato magro e in forma in passato e pensa con nostalgia a quei tempi;
Impatiens, per la fame nervosa e compulsiva;
Mimulus, per chi vuole dimagrire ma è ostacolato dal partner, dai familiari e dalle loro opinioni;
Mustard, per chi mangia per tristezza, per depressione, per riempire il senso di vuoto;
Pine, per chi si vergogna molto del proprio corpo e del proprio soprappeso.

Seguici
Lascia un commento:

Inserisci i tuoi dati per ricevere l'e-book di Cucinare Facile omaggio!

Inserisci i tuoi dati per ricevere l'e-book di Dieta Gratis omaggio!