Candida: Sintomi e rimedi naturali

di Francesca Oliva4 novembre 2011
candida, attenzione da non confondere con il mal di denti

La candida è un fungo. Si tratta di una micosi che ognuno di noi ha presente nel proprio organismo. In linea generale la candida non da problemi di sorta, ma può capitare che, soprattutto in presenza di eccesso di zucchero, si prolifichi e si trasformi in una vera e propria patologia piuttosto fastidiosa che può colpire teoricamente qualsiasi parte del nostro corpo. In linea generale comunque la candida colpisce il cavo orale o i genitali. Esistono anche patologie piuttosto serie di micosi all’intestino, riconducibili all’infezione della candida.

Solitamente la candida se ne sta bella tranquilla senza creare problemi di alcun tipo. Non solo, è un grande aiuto per la digestione degli zuccheri. Quando, come abbiamo già sottolineato, gli zuccheri sono in eccesso, è facile che si trasformi in  una patologia. Ma la candida può prolificarsi anche quando il nostro sistema immunitario  è abbassato, ad esempio in periodi di forte stress oppure quando si assumono antibiotici per un lungo periodo.  A seconda di dove si manifesta l’infezione, la candida prende un nome diverso. Ad esempio, quando si manifesta in bocca, prende il nome di Mughetto. Quando ad essere colpiti sono gli organi genitali, si parla di Candidosi. Solitamente l’infezione è scaturita dal batterio della Candida Albicans e sono le più facilmente curabili. Le altre candide, quelle definite tropicali, sono molto più gravi e fortunatamente si manifestano solo nel 20% dei casi.

Tutte le cause

le varie cause della candida

La candida si può trasformare in una infezione a causa di diversi problemi. Facilmente la candida si trasforma in candidosi dopo una ustione che, magari, non è stata ben curata. Può anche derivare, in caso di candida vaginale, dall’uso di cateteri ma anche da biancheria intima sintetica o troppo stretta e dalla pillola anticoncezionale che, tra gli effetti collaterali, ha proprio quello di alterare la flora batterica vaginale. Ma la candida può dipendere anche da malattie che riguardano il sistema immunitario, come HIV ma anche diabete. Inoltre è facile che si manifesti in gravidanza o nei piccoli nati da parto prematuro. In questo ultimo caso si parla solitamente di mughetto, perché ai bambini la candidosi si manifesta con vistose afte nel cavo orofaringeo.

Non è da sottovalutare la trasmissione per via sessuale. Molto spesso capita che i partner sessuali si ‘passino’ la candida a vicenda. Nell’uomo la candida si manifesta con irritazione e bruciore del pene, ma non raramente può essere accompagnata da macchie rosse e nei casi più gravi, da piccole bolle bianche. Ci possiamo trovare di fronte ad un continuo contagio tra la candidosi vulvare e l’infezione del pene, rischiando, se non curata per tempo, che si trasformi in una patologia molto seria e fastidiosa. Non dimentichiamo poi che la candida può dipendere anche dallo stress.

I vari tipi

varie tipologie di candidosi

La candida non colpisce solo gli organi genitali e la bocca, ma può colpire anche le unghie, l’apparato digerente, albero bronchiale. In ogni caso vanno considerate e diagnosticate tramite un esame specifico fatte in laboratorio, attraverso una visione al microscopio dei funghi. Certo è che, fortunatamente, molti sono i medici capaci di riconoscerla ‘ad occhio ’.

  • Pelle e unghie: l’infezione può colpire le unghie e la pelle. In particolare si può manifestare nelle pieghe cutanee, soprattutto in persone in sovrappeso. In questo caso si parla di lesioni Intertiginose. Quando invece colpisce le unghie, la situazione si fa più critica. Le unghie dolgono e manifestano del pus sotto all’unghia, vicino al polpastrello. Fortunatamente si tratta di una patologia piuttosto rara che può interessare soggetti immunosoppressi, come persone che hanno subito un trapianto o sono affette da HIV.
  • Apparato digerente:  come abbiamo detto la candida in bocca viene definita Mughetto. Si manifesta come una infezione rossa con patina bianca sulla lingua e la parte interna delle guance. Solitamente porta con sé un cattivo sapore e dolore nella deglutizione. Se pressa in tempo si dovrebbe evitare il dolore, ma non certo il cattivo sapore.
  • Apparato respiratorio: fortunatamente è molto raro che la candida attacchi l’apparato respiratorio, ma può succedere. Solitamente è accompagnata da cattivo sapore in bocca e difficoltà a respirare.
  • Sepsi da candida diffusa: un problema serissimo se non curato nel modo corretto. L’infezione da candida si diffonde in tutto l’organismo causando l’endocardite, cioè una manifestazione infettiva delle valvole cardiache e delle pareti interne del cuore. Si manifesta al solito con macchie bianche, che però si possono staccare e dare luogo ad un episodio embolico.
  • Apparato uro-genitale: la più famosa delle infezioni riguarda proprio le vulvo-vaginiti e si manifesta con arrossamento della parete vaginale, rossore, macchie biancastre e prurito. Solitamente colpisce le donne in gravidanza, ma non è raro che colpisca anche donne sotto trattamento antibiotico.
  • Candidosi disseminata: si tratta della candida più pericolosa in assoluto. Si diffonde attraverso i vasi sanguigni e può coinvolgere tantissimi organi. Dipende soprattutto dall’assunzione di medicinali fortissimi, come quelli chemioterapici oppure quelli destinati a pazienti trapiantati.

Diagnosi

diagnosi medica

Riconoscere la candida non è un’impresa difficile, soprattutto se si manifesta ai genitali o in bocca. Le macchie bianche e pruriti e rossori sono un segnale evidente di questa patologia. In goni caso il medico farà un tampone eventualmente prelevando piccola quantità di materia e lo sottoporrà ad analisi specifica. In particolare l’analisi per la candida si chiama test di filamentizzazione e viene eseguito rapidamente in ambulatorio. Deve comunque essere accompagnato da analisi delle urine e del sangue, per scongiurare che il fungo si sia protratto all’interno del corpo.

Rimedi

rimedi contro la candida

Solitamente la prima cosa che il medico prescrive per una candida esterna è una pomata che ha risultati eccellenti sulle patologie non gravi. Le terapie locali, utili in caso di candida cutanea o vaginale, sono un ottimo rimedio, ma non estirpano il problema. Infatti equilibrano la replicazione della candida, bloccandola, ma non la eliminano dal corpo. Questo significa che potrebbe comunque ritornare e manifestarsi in un secondo momento. Nel caso in cui colpisca l’esofago e l’apparato digerente, verranno somministrati degli azolici per via orale.

Per prevenire la malattia si possono avere particolari accorgimenti soprattutto in caso di somministrazione di antibiotici per un lungo periodo.  Ad esempio si possono assumere dei fermenti lattici vivi durante tutto il trattamento antibiotico, oppure, per le donne, si possono fare delle lavande preventive con ovuli che riequilibrano la flora intestinale e vaginale. Anche la natura ci viene incontro e ci può aiutare a sconfiggere questa malattia. Vediamo come.

Rimedi naturali

rimedi naturali

Tra i rimedi naturali fitoterapici che ci vengono, il primo in assoluto è nei fermenti lattici vivi. Se assunti con regolarità infatti, contribuiscono a equilibrare la flora batterica e allontanare il problema. Tra le piante medicinali, l’aloe vera è forse quella più indicata. Assunta per bocca nella dose di 3 cucchiai al giorno per un mese, la aloe vera ha il merito di favorire un corretto funzionamento delle mucose intestinali.  Solidago e Junglas Regia sono invece due antibatterici naturali, trovabili sotto forma di tintura madre, che rallentano e in alcuni casi, bloccano, la crescita della candida. Tra le erbe medicinali ricordiamo invece la Pau d’Arco, un ‘erba sud americana da poter essere somministrata per via orale o come lavanda vaginale.

Altre medicinali naturali importanti sono l’echinacea e il cardo. Il cardo mariano, in particolare, ha la funzione di proteggere il fegato dalle tossine che si sviluppano con l’infezione.  Anche l’aglio, già noto per le sue proprietà antibatteriche, può essere utilizzato sia per la prevenzione che per la cura della candida. Si può assumere in compresse o capsule, ma nche al naturale, con la controindicazione dell’alitosi.

Seguici
Lascia un commento:

Vuoi mantenerti in forma?

Scarica l'app Salute & Benessere
Scarica subito l'APP per Android

Inserisci i tuoi dati per ricevere l'e-book di Cucinare Facile omaggio!

Inserisci i tuoi dati per ricevere l'e-book di Dieta Gratis omaggio!